Matteo Mevio, morte di un pizzaiolo a Milano

31/10/2016 80 MILA
Matteo Mevio e la sua squadra della pizzeria a via Plinio
Matteo Mevio e la sua squadra della pizzeria a via Plinio

di Fabiola Quaranta

Addio Matteo Mevio, giovane pizzaiolo ventottenne, originario di Tirano, da dieci giorni in lotta tra la vita e la morte a causa di un gravissimo incidente in moto, che lo ha coinvolto proprio nei pressi della sua pizzeria milanese, Marghe.
Era in coma da dieci giorni, le sue condizioni era disperate.  L’impressionante abbraccio virtuale dei suoi numerosissimi amici che lo ha circondato arrivando dal web e non solo, disperato e pieno di dolore, ci dà la misura della persona meravigliosa che era.
Matteo era ancora poco conosciuto dal grande pubblico, ma nel mondo della pizza era rispettato e amato per il suo carattere estroverso e per la sua maniacale professionalità.

Matteo Mevio e Gino Sorbillo
Matteo Mevio e Gino Sorbillo

Aveva lavorato con Gino Sorbillo all’apertura di Lievito Madre, e nel suo locale di Milano era stato il pizzaiolo.
Gino, generoso come sempre e non geloso del suo mestiere era andato a trovarlo nella sua pizzerie nuova per sostenerlo. Solo qualche giorno fa aveva scritto su Facebook  “Speriamo tutti in un miracolo Matteo, preghiamo tutti per te. Forza non mollare” e vicini a Teo sono stati anche i ragazzi della Curva Sud Milano, sua grande passione. Durante la gara con la Juventus in Sud è apparso uno strisicone eloquente: “Matteo tieni duro”.
Non è bastato il tifo che tutti hanno fatto per lui, Matteo non ce l’ha fatta. Vincenzo Capuano, pizzaiolo di Rossopomodoro in uno dei locali di Milano, suo grande amico e sostenitore, , coetanieo, lo ricorda come “Il numero uno, una persona con valori veri e, soprattutto, umile”.

Matteo Mevio tra la mamma Antonella e Vincenzo Capuano
Matteo Mevio tra la mamma Antonella e Vincenzo Capuano

Noi vogliamo ricordarlo con l’ultima pizza che ha postato, poche ore prima dell’incidente

L'ultima pizza di Matteo Mevio
L’ultima pizza di Matteo Mevio

Il volto sempre sorridente di Matteo e la sua grande carica umana e vitale accompagnerà sempre il ricordo di quanti gli hanno voluto bene e gli sono stati vicini.
Come ha scritto sul suo profilo facebook
VIVERE DI PASSIONI È NON MORIRE MAI
Ecco il miracolo della pizza!

Ciao Matteo!

3 commenti

    Lelemotta curva sud

    (31 ottobre 2016 - 05:10)

    Ciao matteo nn posso dire che ci conoscevamo da una vita, ci si conosceva x la curva e x il milan, quanto basta x salutarti e x dire che canterai ancora con noi x il milan da lassù… camerata matteo mevio… presente!!! Riposa in pace ultras

    claudio

    (31 ottobre 2016 - 20:19)

    Ciao Matteo.uno della SUD.

    40+ Belgrade

    (1 novembre 2016 - 00:09)

    Ultimo salutto fratelo 40+ Belgrade

I commenti sono chiusi.