Mea Culpa 2000 Paestum igt

Letture: 32

Val Calore
Uva: moscato 100%
Fascia di prezzo: da 10 a 15 euro
Fermentazione e maturazione: legno

Note: insieme al Radicato costituisce il cambio di passo della più grande azienda salernitana, tra le prime in Campania. Un processo difficile ma che comunque sta andando avanti. Di questo passito di Moscato ci colpiscono sicuramente l’eleganza e il forte sentore di fichi secchi tipici dlla zona. L’uva appassisce in naturale, al sole, su appositi piani fatti di canne. La vinificazione e l’affinamento per almeno un anno consentono di ottenere un vino passito dal colore giallo dorato tendente all’ambra. Ha sapore dolce, vellutato e armonico con profumi intensi, di moscato, miele, canditi, prugne, fichi secchi e aroma caratteristico. E’ un moscato passito da meditazione che da abbinare ai dolci di casa, ai biscotti secchi al miele del Cilento, e ancora crostate, pastiere, dolci con ricotta e miele e qualsiasi altro tipo di dolce al forno. Non male su un caprino a pasta molle non speziato.

Sede a Castel San Lorenzo. Via Donato Riccio, 30
Tel. 0828.944034
Enologo: Giuseppe Capo
Ettari: 550 di proprietà dei 1300 soci
Vitigni: barbera, sangiovese, trebbiano, malvasia, moscato