Melanzane alla scapece, molto meglio di una fetta di carne!

Letture: 4121
Melanzane alla scapece

Un piatto estivo condito come usava tanto tempo fa per conservare più a lungo gli ortaggi (ma anche alcuni pesci poveri) dopo la frittura. A base di aceto, olio extra vergine di oliva, aglio e menta, qui la scapece l’abbiamo provata con le melanzane di stagione.

Melanzane alla scapece

Di

Ingredienti

  • 800 gr di melanzane
  • 1/2 l di olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi di aglio
  • un mazzetto di menta fresca
  • un bicchiere di aceto bianco (o a piacere qualche goccia abbondante di aceto balsamico)
  • sale grosso e sale fino q.b.

Preparazione

Tagliare a fette non troppo sottili le melanzane, lasciandovi la buccia. Metterle a bagno in acqua con un pugno di sale grosso per circa tre ore, in modo da far scaricare l'eventuale eccesso di amarognolo. Scolarle e farle asciugare bene con l'aiuto di un canovaccio o - meglio ancora - di un'oretta al sole, in modo da eliminare ogni residuo di acqua. Friggerle dunque in olio extra vergine abbondante, avendo l'accortezza di farle restare abbastanza morbide, non croccanti. Una volta raffreddate condirle con un filo d'olio, un pizzico di sale a piacere, le foglioline di menta, gli spicchi di aglio tritati grossolanamente e dosare l'aceto secondo il proprio gusto. Mescolare per bene e lasciare insaporire almeno un'oretta, prima di servire.

Un commento

  • eve

    (20 giugno 2014 - 22:29)

    ci vorrebbe un panino caldo e una ciotola maxi di ‘ste melenzane!

I commenti sono chiusi.