Il Mercato contadino festeggia il Pasta Madre Day a Ippodromo Capannelle

10/5/2017 1.1 MILA
Pasta Madre Day
Pasta Madre Day

di Floriana Barone
Edizione straordinaria, domenica 14 maggio, del Mercato Contadino Castelli Romani all’interno dell’Ippodromo Capannelle per festeggiare il Pasta Madre Day, nell’ambito del Festival “Cerealia”. L’obiettivo è quello di creare attenzione e consapevolezza sull’importanza delle materie prime e degli ingredienti nella panificazione in autoproduzione.

Il programma dell’iniziativa, che durerà tutta la giornata, prevede picnic sull’erba, street farm food, musica live e la zuppa contadina “I ranati”, l’antica ricetta ciociara a cura dell’Azienda agricola Umberto Di Pietro di Capena. Inoltre, alle 10, alla fine del Laboratorio di panificazione di Anna Possenti, verrà donata la pasta madre a tutti i presenti. Alle 11 si terrà il concorso “Il Miglior Pane”: l’agronomo Marco Greggio presiederà una giuria di esperti che premierà i primi tre classificati con i prodotti offerti dall’Azienda agricola Umberto Di Pietro. Lo svolgimento del concorso sarà accompagnato dalla musica dal violinista Michele Moi.

Rinfresco Pasta Madre Day
Rinfresco Pasta Madre Day

Saranno presenti all’evento oltre 80 produttori agricoli del territorio laziale, artigiani del riciclo e del riuso. L’ingresso alla manifestazione è gratuito con il tagliando elettronico scaricabile sul sito www.mercatocontadino.org.

Dalle 10 alle 19 si terranno laboratori per bambini: microlab di strada di cucito creativo con il progetto Graf e, grazie all’Orto Botanico Università di Tor Vergata e all’Associazione Semilune, verranno allestiti dei tavoli per lo scambio dei semi. Alle 15 si svolgerà il laboratorio gratuito “Pulire senza sporcare l’ambiente, si può”, a cura del Sapone del Bianconiglio. Inoltre, per tutti i bambini, il battesimo della sella dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 17, grazie a istruttori qualificati.

Pasta Madre Day
Pasta Madre Day

“In un momento storico come questo, dove si continua a parlare di crisi e recessione, dove le famiglie non arrivano alla fine del mese e le attività commerciali chiudono, compresi panifici, il Pasta Madre Day si propone come un momento di risposta e di reazione ˗ spiega Umberto Di Pietro, contadino e produttore di antiche farine e legumi -. Ritornare a questi gesti: il fare il pane, il donare, lo scambio e riscoprirne la semplicità ci porta a reagire nei confronti di un’economia che ci vuole sempre più (e solo) consumatori, e non produttori”.

Per maggiori informazioni sull’evento, visitare il sito web www.mercatocontadino.org o la pagina Facebook della manifestazione.