Mezzanelli allardiati, la ricetta di Giovanni Sorrentino

Letture: 16009
Gerani, mezzanelli allardiati
mezzanello allardiato di Giovanni Sorrentino

Mezzanelli allardiati: ahhhh
Una grande ricetta di tradizione, di quando a Napoli non c’era manco l’olio d’oliva e si cucinava  col grasso di maiale. Ghiotta, pazzesca. Ecco la versione tradizionale presentata al mezzanello party di Lsdm da Giovanni Sorrentino.

Mezzanelli allardiati

Di

Ingredienti per 4 persone

  • 440gr mezzanielli spezzati
  • 150 gr lardo di pancia
  • 500 gr di pomodori pelati San Marzano
  • Uno spicchio d'aglio
  • Un peperoncino fresco
  • 50gr di pecorino grattugiato
  • Prezzemolo

Preparazione

Con l'aiuto di un coltello ben affilato, il lardo va "allacciato" cioè deve essere ridotto alla consistenza di una pomata, si mette a sciogliere in casseruola rigorosamente senza olio e poi si aggiunge l'aglio tritato e il peperoncino
Ddopodiché si aggiunge il San Marzano precedentemente passato
Cuocere per almeno due ore a fuoco dolce.
Cuocere i mezzanelli spezzati compresa la "minutaglia" tirarli al dente e saltarli nel sugo con pecorino e prezzemolo.
Servire con una generosa spolverata di pecorino.

Vini abbinati: Gragnano e Piedirosso

4 commenti

  • elena mastrosimone

    (3 maggio 2016 - 18:47)

    Vera ricetta tradizionale,io però preferisco “allacciare”il lardo assieme all’agio il peperonicino,e qualche fogliolina di bsilico e prezzemolo,ed in luogo dei pelati utilizzo dei pomodorini meglio se vesuviani altrimenti quelli che ci sono.

  • Giancarlo Moschetti

    (4 maggio 2016 - 16:02)

    Questo mi piace della cucina! Ognuno interpreta una ricetta a modo suo! Io “allaccio” con aglio e cipolla!

  • Notizie

    (12 gennaio 2017 - 13:59)

    Ho provato a fare questa ricetta, il risultato OTTIMO, grazie ancora :)

  • Michela

    (12 gennaio 2017 - 18:45)

    Direi che questa ricetta è una parente stretta della matriciana, cambia solo l’aglio…..La vera mezzanella allardata è un’altra cosa. L’ho mangiata in una piccola e storica osteria, ed era la fine del mondo.Era appena macchiata del pomodoro Corbarino e sopra con basilico fresco e lardo trafilato e croccante.Una squisitezza!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>