La semestrale gastronomica: sette piatti all’estero per un pranzo perfetto da Bocuse a Eleven Madison passando per Troisgros

7/8/2017 1.8 MILA
Momofuku ko, ricci di hokkaydo ceci fermentati olio e sale
Momofuku ko, ricci di hokkaydo ceci fermentati olio e sale

di Albert Sapere 
I primi sei mesi del 2017 sono stati molto impegnativi. Proviamo a mettere il fila un menù ideale di piatti che mi hanno colpito, fuori dall’Italia, in questa prima parte dell’anno.

Momofuku Ko
8 Extra Pl, New York, NY 10003, Stati Uniti
chiuso il lunedì
dal martedì al giovedì dalle 17.30 alle 24.00
dal venerdì alla domenica dalle 12:30 alle 15:30, dalle 17:30 alle 24.00
www.ko.momofuku.com
William Martin “Billy” Joel cantava New York State of Mind, perchè la “Grande Mela” è tutto, c’è tutto e probabilmente oggi è la capitale mondiale del cibo, più di tutte le altre grandi capitali, anche più di Parigi. A New York troverete veramente di tutto: cucina francese, italiana, cinese, giapponese, messicana, ai massimi livelli, cose che solo qui possono capitare. I ricci di Hokkaydo, ceci fermentati, olio e sale, chiedo il bis: colpo di genio per due bocconi che resteranno a lungo impressi nella mia mente.

Paul Bocuse, l’Auberge du Pont de Collonges

50 Rue de la Plage, 69660 Collonges-au-Mont-d’Or, Francia
Prenotazioni: lafourchette.com

la Soupe aux truffes noirs V.G.E., la Zuppa al tartufo nero in crosta di pane. V.G.E. sono le iniziali di
Valéry Giscard d’Estaing: Monsieur Paul la cucinò infatti per la prima volta nel 1975, in occasione di un banchetto presidenziale all’Eliseo. Un pezzo di storia della gastronomi mondiale.

Paul Bocuse, zuppa VGE
Paul Bocuse, zuppa VGE

Joshua Pinsky di Momofuku Nishi 
I “Bucatini ceci e pepe” trionfano nella sfida a stelle e strisce Lo chef Joshua Pinsky è il vincitore del premio Il Primo di New York. Il contest del Pastificio Di Martino premia il miglior piatto di pasta della Grande Mela. È lo chef americano Joshua Pinsky con i suoi “Bucatini ceci e pepe” il vincitore del Primo di New York, il concorso che premia il miglior piatto di pasta della Grande Mela, selezionato da una giuria internazionale riunita dal
Pastificio Di Martino di Gragnano lo scorso 23 giugno. Piatto sorprendente, delizioso, per un pensiero davvero intelligente.

Joshua Pinsky, Momofuku Nishi: ceci e pepe
Joshua Pinsky, Momofuku Nishi: ceci e pepe

Eleven Madison Park
11 Madison Avenue, New York, NY 10010
001 212.889.0905
www.elevenmadisonpark.com
info@elevenmadisonpark.com
La forza di Eleven è nella esperienza nel suo complesso, nell’essere Eleven, lontano cioé da ogni ingessatura formale, divertito e spettacolare, ma anche di tanta sostanza, valorizzazione straordinaria del vegetale, tutto biologico e dal sapore preciso che non ha nulla da invidiare agli ortaggi e le verdure del nostro Sud. Tanto pesce, ovviamente vicino al mare e in estate, e due o tre colpi di scuola come la Bouillabaisse, perfetta e deliziosa, nel suo doppio servizio.

Eleven Madison Park, Summer House: Bouillabaisse secondo servizio
Eleven Madison Park, Summer House: Bouillabaisse primo servizio
Eleven Madison Park, Summer House: Bouillabaisse secondo servizio
Eleven Madison Park, Summer House: Bouillabaisse secondo servizio

Maison Troisgros
728 Route de Villerest,
42155 Ouches, Francia
tel. +33 4 77 71 66 97
www.troisgros.fr
Tra i primi tre pasti della mia vita da gourmet praticante. La Maison migliore, per me, in Francia, Paese delle grandi
Maison. Una cucina francese nello stile, moderna nei pensieri. Una location meravigliosa. Abituati da sempre a essere i numeri UNO, da almeno 50 anni, hanno passato mode, gusti e tendenze; sono rimasti sempre al vertice della gastronomia mondiale, non in maniera statica ma in continuo movimento. Queste animelle sono, con aglio e cipolla, sono state senza dubbio il piatto del viaggio.

Troisgros, ris de veau grillè “sim-sim”
Troisgros, ris de veau grillè “sim-sim”

The Ledbury 
127 Ledbury Rd, Notting Hill, Londra
Telefono+44 20 7792 9090
Prenotazioni:
opentable.co.uk
Sempre aperto, lunedì e martedì solo cena
Sicuramente un luogo dal quale un appassionato di gastronomia non può prescindere. Paradossalmente, forse è meglio essere in due per scoprire nel dettaglio la carta. Sicché questa nostra prima esperienza la interpretiamo come un trailer. Un trailer che lascia presagire tanta roba buona da scoprire. Il piatto che vale la cena è indubbiamente il piccione.

The Ledbury, prugna di Agen e il piccione
The Ledbury, prugna di Agen e il piccione

Maison Troisgros
728 Route de Villerest,
42155 Ouches, Francia
tel. +33 4 77 71 66 97
www.troisgros.fr

Torniamo a Ouches per il dolce. L’uovo a la coque, che in realtà è un dolce fatto di cioccolato bianco  frutto della passione, divertente, strappa un sorriso, davvero buono. Anche qui acidità, fraîcheur come dicono i cuginiLa chiusura ideale di un pasto

Troisgros, euf a la coque

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *