Milano da mangiare: undici locali del cuore di Tommaso Farina

6/5/2017 12.1 MILA
Tommaso Farina
Tommaso Farina

di Tommaso Farina

A Milano non si è mai mangiato bene come oggi. Lo dicono tutti, lo dico sinceramente anch’io. A chi voglia concedersi uno spuntino, una colazione, una merenda, una cena romantica, Milano offre così tante occasioni di felicità che sarebbe piuttosto difficile enumerarle in toto. Personalmente, ho molti, moltissimi posti del cuore, ove vado senza esitazione, e anzi con gioia di andarci, magari con la compagnia giusta. Non stupite di trovare nella mia lista i posti dalla cucina e dall’estrazione più varia: non è una classifica, non è una guida. E’ solo una piccola selezione di luoghi dove personalmente mi sento contento, in pace. Dove sto bene insomma.

L’Altra Isola,
Via Edoardo Porro, 8c – tel. 0260830205

L'Altra Isola
L’Altra Isola

L’ambiente è annoso, il padrone è burbero ma sa anche essere amorevole, tratta i clienti con modi sbrigativi ma grande cuore. Fatto sta che questa trattoria serve la migliore cassoeula che si possa mangiare a Milano, nella stagione giusta. Con amici di buona forchetta o, perché no, con una “lei” particolarmente buongustaia, è un posto ideale. Da sottoscrivere anche l’ottimo risotto.

Charmant
Via Giuseppe Colombo, 42 – tel. 0270100136 – www.ristorantecharmant.com

Charmant
Charmant

Genere completamente diverso: datata eleganza, sedute comode, pesce pugliese senza cedimenti. Rocco Urso è di Ceglie Messapica (Brindisi), e da ventidue anni porta a Milano il gusto dei tartufi di mare, delle ostriche, dei gamberi e di tutte le crudità della sua terra. Per non parlare del novellame semplicemente scottato, o dei tagliolini con scampi, cappesante e bottarga.

Pesciolinomio
Viale Premuda, 46 – tel. 02780794

Pesciolinomio
Pesciolinomio

Ancora pesce, ma “easy”, sportivo e a prezzi accessibili, messo in tavola da una frizzante ragazza dallo spiccato accento napoletano. Aperitivo offerto, ottimo pane casalingo, piatti dai nomi estrosi e dall’ottima riuscita, come la calamarata “al tonno sbagliato”, con tanto di fonduta di pecorino, presentata nell’arbanella di vetro. Divertentissimo.

Trattoria Trombetta
Largo Bellintani, 1 – tel. 0235941975 – www.trattoriatrombetta.eu.

Trattoria Trombetta
Trattoria Trombetta

La trattoria di Giancarlo Morelli (leggasi Pomiroeu, a Seregno, in Brianza) è un piacevole squillo jazzistico contro le trombonate vere di troppi locali impinguati. Ci si può fare un bell’aperitivo, ma anche cenare (la sera) con piatti sprint e di materia prima selezionata: le pappardelle di grano arso al ragù, le uova con asparagi di Altedo. Clima perfetto, prezzi che non tolgono il sonno.

L’Ov Milano
Viale Premuda, 14 – tel. 0236638692 – www.lovmilano.com

L'Ov Milano
L’Ov Milano

La pasta alla carbonara è uno dei miei piatti favoriti, capace di darmi felicità come se contenesse endorfine: impossibile per me non amare questo bel bistrot, che fin dal nome fa capire la sua devozione all’uovo, e che per l’appunto propone una carbonara che rivaleggerebbe senza arrossire anche al cospetto delle migliori di Roma. Per il resto, uova alla benedict, insalate, hamburger per un pranzo o una cena di soddisfazione.

Il Capestrano
Via Gian Francesco Pizzi, 14 – tel. 02 5693345 – www.ilcapestrano.it

Capestrano
Il Capestrano

In un quartiere post industriale, una bomboniera. Sala calda, delicata, elegante. Nel piatto, Abruzzo in tavola: presidi Slow Food, antiche ricette riproposte in chiave colta. Pecora a cutturo, pallette cacio e uova, sagne e fagioli, pizza dolce. Un posto adattissimo per una cena galeotta, con chi sappia apprezzare tanta grazia di Dio.

Lon Fon
Via Lazzaretto, 10 – tel. 0229405153

Lon Fon
Lon Fon

Un ristorante cinese di un’accoglienza struggente. Kwan Fong King, per tutti Rita, classe 1958, sorriso contagioso, nativa di Hong Kong, è a Milano da una vita: con le sue belle figlie, impiatta la cucina cantonese più leggiadra e delicata della città. Provate la specialità della casa, i ravioli: quelli speciali “all’acqua” (ossia bolliti, non al vapore) sono da colpo di fulmine.

Mao Hunan
Via Porpora, 5 – tel. 0249787361

Mao Hunan
Mao Hunan

Altra Cina, altri sapori: stavolta siamo alle prese con ricette dello Hunan, la terra di Mao, il Grande Timoniere. Affolatissimo, prenotare sempre: in questa stanzetta buia vanno in scena i piedini di maiale in salsa piccante, il polmone, le orecchie di maiale in insalata, la zuppa con la testa di pesce, il riso con patate cinesi piccanti. A volte si è felici quando si è ardimentosi, magari con una donzella lei stessa ardimentosa.

Adulis
Via Melzo, 24 – tel. 0229515816 – www.adulis-restaurant.com

Adulis
Adulis

Altro posto che mi mette allegria, poiché la mia curiosità per le cucine di tutto il mondo mi fa prediligere le ricette eritree di Isaia e Araya: zighini di manzo, gored gored (filetto scottato in salsa piccante), zil zil e tutto il resto, serviti sulla morbida ‘njera in un ambiente debitamente folcloristico. Particolare da romantici: in due si mangia dallo stesso piatto. Ma è perfetto anche con gli amici.

Vanilla Bakery
 Via San Siro, 2 – tel. 0248102542 – www.vanilla-bakery.com.

Vanilla Bakery
Vanilla Bakery

Ogni tanto occorre svagarsi un po’, e questo piccolo santuario dai toni pastello, devoto alla pasticceria americana (ma ci sono perfino I maccheroni al formaggio della tradizione yankee), è ottimo per una merenda tranquilla. Affrontate senza indugio le cheese cake, non ve ne pentirete.

Macelleria Motta
Strada Padana Superiore, 90 Bellinzago Lombardo (Milano) – tel. 0295784123 –  www.ristorantemacelleriamotta.it.

Ristorante Macelleria Motta
Ristorante Macelleria Motta

Un locale fuori Milano andava inserito per forza: la voglia di una gita fuori porta viene a tutti. E il posto giusto è il ristorante di Sergio Motta, il re dei macellai, che nelle sue salette design vi recherà filetti di varie frollature, battute di carne, i suoi prosciutti sapientemente stagionati, il gigantesco bollito (il lunedì sera) comprensivo anche della tettina di vacca, oppure piatti come il risotto mantecato al Parmigiano con crema di mostarda e stinco al Barolo. Un porto sicuro per chi vuol essere felice.

 

Foto da web

3 commenti

    Virginia

    (18 marzo 2017 - 10:53)

    Graandeee Tommy!!! Ci si va a occhi chiusi, se li consigli tu.

    Marco contursi

    (18 marzo 2017 - 23:19)

    Un paio li conosco,ottimi.

    Giulio Cantatore

    (1 aprile 2017 - 12:16)

    Siamo capitati per caso un mese fa e devo dire che ci siamo trovati molto molto bene .
    Osteria Il Giardinetto in via Tortona , esiste da quasi 60 anni cucina tipica Piacentina con alcune Signore in cucina a preparare pasta fresca, ottimi salumi del Piacentino , anche i secondi non sono da meno.

I commenti sono chiusi.