Milano, Gran Caffé Cimmino

Letture: 78

Via Larga
Tel. 02.8051663
www.caffecimmino.com

L’arancino di riso con la mozzarella che fila e il babà, la frittatina di maccheroni e la sfogliatella, la pizzetta e la pastiera profumata di fiori d’arancio: non siamo sotto il Vesuvio ma all’ombra della Madonnina, dove ha aperto i battenti, giusto un mese fa, il Gran caffè Cimmino, glorioso marchio della pasticceria e gastronomia napoletana. Per la prima volta in cento anni di vita, lo storico locale dei fratelli Antonio e Salvatore Fantini, porta le sue insegne fuori dalla città partenopea per mettere casa a Milano, nella centralissima Via Larga, ad angolo con Piazza Fontana e a un passo da Piazza Duomo.  Ambiente luminoso e sala accogliente, tavoli non soffocati dall’abusato soppalco, angolo della pasticceria, bar con macchina del caffè a mano e zona ristorante con la stessa golosa offerta proposta nelle due sedi napoletane di Via Filangeri e via Petrarca: il nuovo locale milanese è anche dotato di una cucina per preparazioni espresse (nell’intervallo di pranzo la carta propone 2 primi, altrettanti secondi, insalatone e il piatto Cimmino del giorno, di terra o di mare) e di un laboratorio di pasticceria da cui provengono anche i dolci di mandorla che vengono offerti con il caffè del pomeriggio. Tra i must del locale guidato da Ernesto Doria, il famoso caffè shakerato (ricetta del barista Emilio Parrella che sta già facendo proseliti a Milano) e tutto il dolce e salato della tradizione napoletana.

Anna Di Martino
(dal settimanale Il Mondo)