Milano. Pizzeria Ciripizza: così Napoli è vicina

Letture: 328
Ciripizza a Milano. Il Pizzaiuolo di sera

via Canonica, angolo via Paolo Sarpi, 63
Tel. 02.36561221
Aperto sempre
Chiuso domenica
Pizze da 6 a 10 euro

di Tommaso Esposito

Andiamo?
Mia moglie è sempre scettica e brontolona quando la invito ad andar per pizze fuori Napoli.
Ma questa qua di Milano non possiamo perdercela.
C’è un cuore campano che palpita tra le fiamme.
Vien su da Battipaglia e spira impetuoso.
Con sé ha portato un po’ di tutto dalla mozzarella al pomodoro, dall’olio alle farine.
San Felice di Cimitile. Buon segno già le conosco.
Variopinto Gaudì è il forno?

Il Forno variopinto di Ciripizza

No, non penso.
Sono i colori del Sud che riscaldano quest’aria meneghina frettolosa e stasera uggiosa.
Simpatico è il pizziuolo che racconta il suo fare: impasto, lievito, acqua sale.
Dodici ore di crescita e poi il riposo.
Come quaggiù.
Assaggiamo.
Regina Margherita.

Regina Margherita la pizza

Cornicione basso e disco sottile.
Buona la pasta, quasi neutrale il sapore e lievemente tendente al croccante l’esterno.
La piazza esige così. Ma si nota l’impronta nostrana.
Buona la  lievitazione e la cottura in quel forno così fiammeggiante e beante.

Il Forno di Ciripizza fiammeggiante

Chiedo Cetara.

La pizza Cetara

Pizza con scarole ricce, olive nere di Gaeta, alici di Cetara. Appunto.
Molto richiesta la mia versione fatta con farina integrale in cui c’è un po’ di tutto, fiore, tritello, crusca e bucce varie di frutta essiccate.
Il trionfo antiossidante del leucopene.
Interessante nel sapore e nel sapido complesso.
Pausa con un pollo saporitissimo.

Il pollo cotto nel forno a legna

Agli aromi mediterranei e con gli oli cilentani.
Cotto nel forno delle pizze.
Da bis.

Poi la pizza con zucchine e prosciutto.

Pizza zucchine e prosciutto

E Ciripizza con il pesto di basilico e la salsa di San Marzano.

Ciripizza e basta

Se capitate anche voi da queste parti non vi perdete di coraggio.
Qua la pizza non delude.

E Napoli non vi sembrerà lontana

6 commenti

  • max

    (20 aprile 2012 - 11:24)

    Bravi …complimenti ..ma la pizza Napoletana dov’e’ ??? Cornicion

    • max

      (20 aprile 2012 - 11:27)

      cornicione assente e la pizza e’ spianata come una romana senza mattarello…inoltre ha una cottura “biscottata”…segno di un tempo d’esposizione mooolto superiore ad un minuto….quindi temperatura “bassa” rispetto ai 450 gradi della Pizza Napoletana.
      Nel compenso sono sicuro che sia un ottima pizza vista dalle foto ..ma dall’aspetto nn sembra proprio una pizza napoletana .

  • Tommaso Esposito

    (20 aprile 2012 - 15:05)

    @ max: più su sta scritto :
    “Buona la pasta, quasi neutrale il sapore e lievemente tendente al croccante l’esterno.
    La piazza esige così. Ma si nota l’impronta nostrana.”

  • Denny

    (20 aprile 2012 - 17:31)

    Riprendendo un articolo di questo sito, credo che sia meglio questa:
    http://www.lucianopignataro.it/a/giu-al-nord-la-migliore-pizza-si-mangia-a-legnano-mi-da-bruno-de-rosa/16928/
    buon appetito

  • Paola

    (20 aprile 2012 - 20:37)

    Che tristezza…cosi’ cotta e senza cornicione.Io preferisco un’altra a Milano ,con farina Caputo,cornicione ben fatto,che pieghi facilmente a quattro e che ..insomma non vedo l’ora arrivi domani per divorarmene un paio (sono piuttosto piccole e io sono senza fondo).

    • Tommaso Esposito

      (21 aprile 2012 - 09:15)

      Paola, dimmi dove che ci vado anch’io

I commenti sono chiusi.