Mimmo Mastroianni alla guida del nuovo Comitato di Condotta Slow Food Volturno

Letture: 160
il Comitato di Condotta Slow Food Volturno con Nicola Sorbo, fiduciario uscente

di Antonella D’Avanzo

Concludo la mia esperienza di dirigente locale di Slow Food.

Affido a queste poche parole la mia gratitudine a quanti

hanno creduto e lavorato con me in questo fantastico viaggio

tra sogno e memoria nella nostra terra.

Slow Food Volturno continuerà il suo impegno

con nuovi dirigenti e tanti iscritti per raggiungere

traguardi sempre nuovi e ambiziosi con il prezioso

contributo di tutti noi, iscritti vecchi e nuovi.

Un abbraccio Nicola

Questo il messaggio di Nicola Sorbo pubblicato su un social network qualche giorno fa, con il quale salutava e ringraziava quanti lo hanno sostenuto nel progetto Slow Food Volturno ed invitava al congresso di Condotta tenutosi sabato 22 febbraio a Le Campestre di Castel di Sasso, dove sono state presentate le candidature per la elezione del Comitato.

Insieme ai componenti del Comitato di Condotta è stato eletto il nuovo fiduciario, Domenico Mario Mastroianni conosciuto da tutti come Mimmo, impegnato da anni al fianco di Nicola nella promozione e nella valorizzazione del cibo buono, pulito e giusto.

Il congresso ha rappresentato un bel momento di confronto di idee, in cui si è discusso degli obiettivi e delle priorità individuate per il prossimo quadriennio, tra cui: sostenere i giovani imprenditori agricoli disponibili a mettersi in gioco seguendo processi produttivi in linea con la filosofia di Slow Food;  investire sull’infanzia e sui saperi locali che rischiano di scomparire. La costruzione e il consolidamento di una rete locale di Comunità dell’Apprendimento (soprattutto attraverso la costituzione di Orti in Condotta) e di Comunità del Cibo sarà lo strumento privilegiato per il perseguimento di tali obiettivi. Ancora, iniziative e progetti come: “Book & Food”, itinerari narrativi nella cultura del cibo per coinvolgere gli iscritti e i simpatizzanti;  i Master of Food per diffondere la conoscenza del patrimonio alimentare ed educare al gusto. Inoltre, una collaborazione da parte di Slow Food Campania con il GAL Alto Casertano potrebbe favorire la costituzione di altri presidi sul territorio che andrebbero ad affiancare quello del conciato romano, unico presidio della provincia di Caserta.

Il nuovo Comitato di Condotta è stato festeggiato dai protagonisti della comunità slow con una cena a “metri 0” preparata da Liliana ed Eulalia, dove a far da padrone, è stato il conciato romano.

La serata ha visto anche un “fuori cena” trionfale: la birra artigianale Karma “Cobulteria” in abbinamento alla mozzarella di bufala campana dop di Mimmo del caseificio il Casolare, entrambe eccellenze alvignanesi.

Auguri e buon lavoro!

 

Il Comitato di Condotta:

  1. Domenico Maria Mastroianni
  2. Oreste Insero
  3. Vincenzo Coppola
  4. Manuel Lombardi
  5. Anna Zappatello Del Sesto
  6. Valerio Reale
  7. Giuseppe Santagata

 

Per la foto si ringrazia Francesco Mazzocco