Montalcino: Stefano Campatelli lascia il Consorzio del Brunello dopo 23 anni

Letture: 127
Stefano Campatelli (Foto Lorenza Vitali)

Terremoto a Montalcino, lo storico divorzio che si percepiva nell’aria è avvenuto. Davvero si chiude un’epoca durante la quale il rosso toscano ha realizzato una cavalcata inimitabile verso il successo superando anche la crisi e il colpo di Brunellopoli.
Ci affidiamo alla comunicazione ufficiale

Il Consiglio di Amministrazione del Consorzio del Brunello di Montalcino ha accettato la richiesta di dimissioni Stefano Campatelli da Direttore del Consorzio. Le dimissioni  – che saranno effettive a partire dal 30 settembre – sono giunte dopo un confronto avviato nelle scorse settimane con il Dott. Stefano Campatelli e teso a verificare se nell’ambito di un’ampia revisione funzionale ed organizzativa esistessero ancora i presupposti per continuare la collaborazione professionale.

 

Come si legge nella lettera di saluto inviata da Stefano Campatelli “dopo oltre ventitré anni di ininterrotta attività è giunto il momento per me di esplorare nuove opportunità professionali e per il Consorzio di definire nuovi assetti organizzativi ed operativi. Il periodo trascorso al Consorzio è stato per me una opportunità di lavoro molto importante dal punto di vista professionale e l’occasione per percorrere un cammino intenso e denso di esperienze interessanti ed entusiasmanti. Durante questi anni ho visto Montalcino crescere ed affermarsi definitivamente nel panorama vitivinicolo internazionale. Ho potuto vedere inoltre la crescita del territorio quale naturale conseguenza dell’attività sempre più intensa del “motore” principale dell’economia di Montalcino, che è la vitivinicoltura.  In tutto questo il Consorzio ha giocato e gioca ancora un ruolo centrale. Nel lasciare il Consorzio desidero ringraziare tutti voi, con i quali ho avuto l’opportunità di confrontarmi, discutere, apprendere e intrattenere rapporti”.

 

Il Presidente del Consorzio Fabrizio Bindocci  ha invece voluto sottolineare come  “dopo oltre ventitré anni di stretta collaborazione Stefano Campatelli ha deciso di intraprendere nuove esperienze professionali con nuovi stimoli d obiettivi. Ciò che mi preme ribadire sono la stima personale e professionale mia e dei soci del Consorzio verso Stefano Campatelli nonché  il ringraziamento a nome di tutti gli associati  per la passione e dedizione con cui ha portato avanti il suo mandato. Se in questi anni di percorso comune l’immagine e la reputazione del Brunello, del Consorzio e del territorio di Montalcino sono cresciute a livello internazionale è grazie anche alla competenza di Stefano Campatelli ed al lavoro della struttura lui guidata. A lui va il nostro augurio per le prossime sfide che affronterà, siamo sicuri,  con successo. Il Consorzio in questi giorni ha avviato ricerca di un professionista che abbia le competenze necessarie a proseguire il lavoro di Stefano Campatelli e rafforzare il ruolo del Consorzio a supporto degli associati a livello nazionale ed internazionale”.