Morabianca 2010 Falanghina Irpinia doc Mastroberardino | Voto 86/100

Letture: 172

Massimo Di Renzo e Dario Pennino (FotoPigna)

MASTROBERARDINO

Uva: falanghina
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Vista: 5/5. Naso: 25/30. Palato: 26/30. Non Omologazione: 30/35

Mentre scrivo queste note leggendo gli appunti riprendo a salivare. Mi tornano in mente frutti di mare, ricci, spaghetti con le cozze. Sarà perché ormai come Salgari parlo di estati vissute all’aperto mentre sono prigioniero in una città sempre più piena anno dopo anno, crisi dopo crisi.

Un’altra ipotesi molto concreta è che Mastroberardino fa sempre le cose perbene. Sapete come detesto la pessima abitudine di quasi tutte le aziende irpine di completare la gamma per rispondere ad esigenze commerciali bieche e ignoranti che al momento sembrano un vantaggio ma che alla lunga distruggono la specificità e dunque la peculiarità del territorio. E dunque le aziende. Ma le grandi cantine hanno il dovere di presentarla tutta questa gamma regionale. Mastroberardino poteva limitarsi dunque a comprare uva nel Sannio e ad imbottigliare la doc. Invece è stato fatto un discorso molto serio sul bellissimo vigneto a Mirabella Eclano dove è stata piantata la maggiore estensione di uva falanghina in Irpinia che ha mostrato di gradire molto il terreno vulcanico, il freddo, le nebbie, la neve e le carni di maiale di Mario Carrab accompagnate dai broccoli di Paternopoli, broccoli da bere a pompa.
La 2010 mostra Massimo Di Renzo entrare nella sua maturità: spinge un po’ sulla ciccia, ma è ben capace di fermarsi sulla soglia oltre la quale il vino piace alla gente che non piace.  Non si vergogna dell’amaro, dell’acidità, della spinta propulsiva alla beva abbondante e rigenerante per il palato.
Non ho dunque che da dirvi di caricare il vagone del treno con questa che è una delle migliori falanghine di sempre, dedita, mi concederete la fissazione, alle lunghe narrazioni. E vai così.

Sede ad Atripalda, Via Manfredi, 75-81.
Tel. 0825 614111, fax 0825 614231
www.mastroberardino.com
Ettari: 190 di proprietà e 150 in conduzione.
Bottiglie prodotte: 2.500.000.
Vitigni: aglianico, piedirosso, fiano di Avellino, coda di volpe, greco di Tufo, falanghina, e sciascinoso a Pompei

2 commenti

  • Vincenzo

    (5 agosto 2011 - 17:52)

    …maturità?…forse si è ritrovato a raccogliere i frutti di qualcun altro.

  • Roberta

    (9 agosto 2011 - 13:47)

    …muble muble…in che senso?

I commenti sono chiusi.