Naima 1999 Paestum igt

Letture: 71

DE CONCILIIS

Uva: aglianico
Fascia di prezzo:  da 10 a 15 euro
Fermentazione e maturazione: legno

Continua il mio viaggio nel tempo con alcune delle etichette che hanno fatto la storia del vino campano di questi ultimi dieci anni. Un’ altra piacevolissima conferma è venuta da questo Naima di De Conciliis, millesimo ’99, assolutamente in forma e godibilissimo con ancora molti anni davanti a sé. Naima è da sempre la mia etichetta preferita nell’ambito della produzione di Bruno anche se qualche recentissimo assaggio sulle ultime annate mi ha lasciato qualche perplessità per l’eccessiva, pur notevole, concentrazione di materia e sull’uso più generoso del rovere. Ricordo di aver visitato l’azienda, per la prima volta, nel 2000 e che, allora, l’assaggio di Naima (non ricordo, ahimè, più quale annata) fu una sorta di rivelazione. Il millesimo ’99 conferma tutte le caratteristiche peculiari di questo aglianico cilentano. Note di frutta matura sfumate su note floreali e terziarie sia minerali (grafite) che animali (cuoio). Un caledoscopio di sensazioni olfattive perfettamente coerenti con un palato fresco e dinamico che invita ad una beva spensierata senza farci però dimenticare la solidità d’impianto di tutto l’insieme. L’ho bevuto su della carne alla griglia con patatine fritte in un matrimonio d’intenti tanto semplice ed immediatoquanto riuscito. Rivoglio il mio Naima,… questo Naima…

Questa scheda è di Fabio Cimmino

Sede a Prignano Cilento,  Contrada Querce, 1. Tel. e fax 0974 831090. E mail: deconciliis@hotmail.it. D’Orta De Conciliis. Enologo: Fortunato Sebastiano. Ettari: 4 di proprietà. Bottiglie prodotte: 12.000. Vitigni: aglianico, merlot. Viticoltori De Conciliis. Enologo: Bruno De Conciliis, Ettari: 25 di proprietà. Bottiglie prodotte: 100.000. Vitigni: aglianico, fiano