Napoli, Cantine Astroni apre il primo wine bar enoteca alla Stazione Marittima

Letture: 92

 

Gerardo Vernazzaro ed Emanuela Russo compagni di vita e di lavoro

di Giulia Cannada Bartoli

Ne hanno fatta di strada questi giovani irrefrenabili ragazzi di cantine Astroni. E’ passata tanta acqua sotto i ponti e tanto vino in cantina negli ultimi anni. Hanno lavorato duro, costruendo per piccoli passi l’idea – progetto di cantina aperta al territorio che avevano adottato come modello. Il primo passo è stato il miglioramento costante e rigoroso della qualità dei vini prodotti ed il progressivo allargamento della gamma, con i tempi giusti, ogni volta che si sono sentiti sicuri della riuscita sul mercato. Soprattutto la “ banda” Astroni, ovvero una famiglia sterminata di cugini, zii e parenti vari, tutti coinvolti a vario titolo nel lavoro in cantina, è stata di esempio per il territorio e per le altre aziende, perché non ha avuto paura di fare gruppo, di confrontarsi. Questi sono stati i fattori determinanti della crescita di questi anni.

Oggi, l’ultimo sogno nel cassetto già da qualche anno, è diventato realtà. Alla Stazione Marittima del porto di Napoli, ha finalmente aperto la “Galleria del Mare”, una sorta di grande centro commerciale, ma di alto livello, destinato alla fruizione soprattutto, del forte flusso di turismo crocieristico che da vari anni approda a Napoli, restando segregato in nave o nei bus delle agenzie per giri turistici blindati. Da oggi, sarà possibile godere delle tipicità napoletane e campane in uno spazio arioso, confortevole ed elegante. E’ proprio qui che Gerardo Vernazzaro e Manuela Russo con il sostegno di tutta la famiglia, hanno deciso d’intraprendere la nuova avventura del calarsi nel pieno della città, nel cuore commerciale di Napoli, con due postazioni particolarmente attraenti: un’Enoteca aziendale, destinata non solo alla vendita dei vini e dell’olio irpino, da poco immesso sul mercato a proprio marchio, ma anche tanti simpatici gadget del vino.

la squadra con le nuove generazioni, il futuro.

Alle spalle dell’enoteca c’è il Wine Street Food Bar, un luogo dove, senza alcuna fretta ed a prezzi davvero convenienti, consumare un pasto con prodotti locali di altissima qualità: si parte da un primo piatto caldo al giorno, scelto tra quelli della tradizione napoletana, un tagliere di formaggi e salumi regionali che varierà una volta al mese, i tranci di pizze di scarola fatte in casa, il fritto napoletano, a cominciare dalle polpette, proposto in divertenti variazioni di pesce di carne e vegetariane, insalata di mele annurche e nocciole, in progetto anche la preparazione di piatti a base di verdure biologiche tanto care al pubblico internazionale.  Vino da sbicchierare a go go, i prezzi vanno dai 3,00 ai 4,00 euro. E’ stata ideata anche una linea di light cocktail a base di spumante e frutta per chi gradisce il vino a solo come aperitivo e poi, non poteva mancare un richiamo alle origini: la mescita di falanghina e piedi rosso campani a 2,00 euro al bicchiere.

amici e colleghi

L’arredamento ricorda i colori del vino ed i materiali di consumo ( piatti, bicchieri, etc ) sono tutti di materiale riciclabile. Lo spazio dell’enoteca – mi racconta Emanuela – intende proporsi come open space per tutti, per presentare libri, tenere degustazioni e svolgere tutte quelle attività di animazione culturale ed enogastronomica utili per la crescita e lo sviluppo della città. Inutile dire che, grazie all’esperienza di comunicazione e didattica di Emanuela, tutto il personale è stato formato per il servizio e per la conoscenza della lingua inglese.

le variazioni di polpette fritte

Il wine bar, curato nei minimi dettagli, persino cromatici,  ha un po’ di sgabelli e poi ci si può accomodare sui tavoli appoggio dislocati lungo gli ampi corridoi della galleria. Adesso con l’apertura della metropolitana sarà semplicissimo raggiungere questa zona che intende porsi come il nuovo cuore pulsante della città.

un particolare dell'allestimento

I vignaioli di Astroni, si sa, sono gente generosa… stamattina hanno regalato una bottiglia di Astro Spumante agli altri 49 esercizi presenti nella Galleria del Mare. Tutto è innovativo: hanno ideato persino “Astroni Wine Card”, da utilizzare qui o in cantina per acquisti, l’accumulo dei punti dar diritto a sconti, oppure a premi, ad esempio un cartone di vino a scelta, un pranzo in cantina e così via. Non mancava nessuno all’inaugurazione: amici, clienti, colleghi, tutta la numerosa famiglia, con in testa la mitica Nonna Luisa, che lavorava con il marito ai tempi della vendita dello sfuso e non ha voluto perdersi la gioia di vedere i suoi nipoti portare avanti il futuro della cantina e della famiglia con tanto amore, i suoi occhi luccicavano di commozione quando Gerardo le ha detto “ ‘A Nò vienete a ffà a fotografia”.:)

Nonna Luisa Con il "nipotino" Gerardo

Aperto dal lunedì alla domenica dalle 9:00 alle 20:00
Carte di credito e bancomat: si
Info: 348 76 85070 www.cantineastroni.com