Napoli, pasta e ceci? Ecco cinque trattorie dove godersela alla grande

Letture: 537
Pasta mista
Ceci

di Giulia Cannada Bartoli

A Napoli la pasta e ceci è un classico della tradizione. Si prepara allo stesso modo in tutta la città, “azzeccosa”, ovvero per dirla chic: “risottata”. Come tutte le minestre con i legumi in città , deve “arrepusare”, con una parte dei ceci ridotta in crema. Facoltativo, ma, abituale,  il peperoncino piccante. La pasta è quasi sempre la pasta mista, la “mesca francesca” napoletana: il  formato nasce dall’esigenza delle padrone di casa partenopee di utilizzare anche gli “spezzoni” di pasta di vari formati, cucinandoli tutti insieme. In dialetto napoletano è detto anche “mmesca francesca“, da “mésca” (mescolanza) e “francesca“,  probabile riferimento ironico ai mélanges gastronomici francesi, all’epoca della loro dominazione su Napoli. Possibili varianti: tubetti o lagane. Il costo del piatto non supera in genere i quattro euro.


Osteria  Da Carmela

Via Conte di Ruvo 21
Tel. 081 5499738
Sempre aperto: pranzo e cena h. 11,00 – 16.00; 18,30 – 23,00
Ferie: 15 gg in Agosto
Carte di credito e Bancomat: si

FUORI DAL COMUNE TUBETTI E CECI A VIA CONTE DI RUVO

Trattoria da Ettore

Via Gennaro Serra 39
Tel. 081. 7643578
Aperti: tutti i giorni a pranzo e dal giovedì al sabato a cena
Chiusi: domenica e lunedì sera
Orari: dalle 12 alle 15, 30, dalle 20, 00 alle 23,00
Ferie: Agosto
Carte di credito e bancomat: si

CLASSICHE LAGANE E CECI A VIA GENNARO SERRA

Osteria La Mattonella

Via Nicotera 13
Tel.081.41.65.41 – maxmarangio@hotmail.it
Aperti tutti i giorni, pranzo e cena ( 12,30 – 15,00; 19,00 – 23,00.)
Chiuso: domenica sera

Carte di credito – bancomat: si
Ferie: due settimane centrali in agosto


MESCA FRANCESCA , PASTA MISCHIATA E CECI A VIA NICOTERA


Trattoria da Peppino

Via Solitaria 18
Tel. 081. 764 44 49 – 081.0320046
Aperti: tutti i giorni a pranzo e cena
Chiusi: domenica sera
Orari: dalle 12 alle 15, 30, dalle 20, 00 alle 23,00 circa
Ferie: Agosto
Carte di credito e bancomat: si


PASTA E CECI DEL PALLONETTO A SANTA LUCIA


Totò, Eduardo e pasta e fagioli

Corso Vittorio Emanuele 514
Tel.081.564 26 23
Chiusura: lunedì
Aperto a pranzo e cena
Carte di credito, bancomat, buoni pasto: si

Ferie:10 giorni in agosto

PASTA E CECI AL CORSO VITTORIO EMANUELE

5 commenti

  • Pasquale Nusco

    (9 novembre 2011 - 13:00)

    Giulia, però, si è dimenticata della variante fatta con le lagane spezzate, denominata a Napoli: “Lampe e tuone” a causa della nota “scostumatezza” dei ceci…

  • jovino enza

    (9 novembre 2011 - 13:27)

    Belle foto davvero. Comunque quello che veramente è importante nella pasta e ceci è la giusta “scorrevolezza” Non deve essere né troppo asciutta né troppo liquida. Le varianti poi sono infinite.

  • aldo russo

    (9 novembre 2011 - 13:30)

    Conosco quella dell Mattonella. Verrebbe voglia di provarle tutte. In definitiva, un gran piatto.

  • ennio liguori

    (9 novembre 2011 - 13:33)

    Come al solito e come sempre, quella che prepara mammà è sempre la migliore, Queste però sembrano molto più che decenti. Bella ricerca sig.ra Giulia.

  • Tommaso Esposito

    (9 novembre 2011 - 15:59)

    Pettole stracciate e in alternativa fettucce larghe di semola spezzate queste metteva mammà fra i ceci . Indimenticabile piatto ah il prezzemolo immancabile

I commenti sono chiusi.