Re Panettone a Napoli, i migliori 23 selezionati da Stanislao Porzio

Letture: 269
Stanislao Porzio, organizzatore di Re Panettone
Stanislao Porzio, organizzatore di Re Panettone

di Dora Sorrentino

A Napoli arriva per la prima volta la tappa di Re Panettone, la manifestazione dedicata al dolce meneghino ideata ed organizzata da Stanislao Porzio. Sabato 14 e domenica 15 Novembre nel Salone degli Specchi del Grand Hotel Parker’s 23 pasticcieri nazionali esporranno i loro panettoni artigianali d’eccellenza, ognuno secondo le proprie ispirazioni. L’ingresso sarà libero ed aperto al pubblico il giorno 14 dalle ore 11 alle 21 e domenica 15 dalle 11 alle 19.

panettone
panettone

Tutti i panettoni che potranno essere degustati sono stati personalmente selezionati dall’organizzatore Porzio, senza l’ausilio di alcun panel di degustazione. I canoni della scelta seguono un preciso iter: non devono contenere conservanti né mono e digliceridi industriali e nemmeno semilavorati che rendono tutti i panettoni uguali, con lo stesso sapore. Il panettone artigianale, per essere definito tale come da disciplinare, deve contenere il 20% di frutta candita, il 16% di burro ed il 4% di tuorli d’uova. Il pubblico, oltre all’assaggio, avrà la possibilità di acquistare i panettoni in sede ad un unico prezzo: 24 euro. «Da una monografia sul panettone è nata l’idea di creare una manifestazione in suo onore. – ha spiegato Porzio – L’edizione dello scorso anno a Milano ha visto la partecipazione di ventunomila persone in soli due giorni, mi auguro che lo stesso avvenga in Campania, una regione che vanta la presenza di validi pasticcieri che realizzano degli ottimi prodotti artigianali». Per acquistare i panettoni ci sarà bisogno dei gettoni Pan-euro (ogni gettone vale sei euro) acquistabili alle casse della manifestazione. Inoltre si avrà la possibilità di abbinare all’assaggio del panettone un buon calice di vino, pensato proprio per esso. La due giorni partenopea, organizzata da Stanislao Porzio e dalla giornalista Donatella Bernabò Silorata, autrice del libro “I Panettoni del Sole” pubblicato lo scorso anno, vedrà momenti di approfondimento sull’argomento.

Stanislao Porzio e Donatella Bernabò Silorata
Stanislao Porzio e Donatella Bernabò Silorata

Domenica ci saranno Achille Zoia, colui che ha reinventato la pasta lievitata, i pasticcieri Sal De Riso ed Alfonso Pepe, presentati dal giornalista del Mattino Luciano Pignataro, e Mauro Morandin, moderato da Donatella Bernabò Silorata. Ma non saranno solo campani i protagonisti della kermesse, questi i partecipanti:

CUCCHI – Milano

DE RISO – Tramonti (Sa)

DE VIVO – Pompei (Na)

DI BIASE – Eboli (Sa)

DOLCIARTE – Avellino

FORNO SAMMARCO – San Marco in Lamis (Fg)

GABBIANO – Pompei (Na)

IL GIARDINO DI GINEVRA – Casapulla (Ce)

IMERA – San Cataldo (Cl)

LOMBARDI – Maddaloni (Ce)

MARIGLIANO – Ottaviano (Na)

MAZZALI – Governolo (Mn)

MENNELLA – Torre del Greco (Na)

MIMOSA – Tolentino (Mc)

MORANDIN – Saint-Vincent (Ao)

OPERA WAITING – Poggibonsi (Si)

PEPE – S. Egidio Monte Albino (Sa)

RIGACCI 48 – Cerbaia (Fi)

SERVI – Roma

STELLA – Rotondi (Av)

TIRI – Acerenza (Pz)

VARRIALE – Napoli

VIGNOLA – Solofra (Av)

3 commenti

  • Francesco Sansone

    (14 novembre 2015 - 11:03)

    Peccato non ci sia anche il cilentano Macellaro.

  • paolo pellegrini

    (14 novembre 2015 - 11:16)

    Ho assaggiato il panettone di Gualtiero Marchesi. Punto.

  • giuseppe tassone

    (14 novembre 2015 - 11:27)

    Non ho assaggiato il panettone di Gualtiero Marchesi.Punto.

I commenti sono chiusi.