Nativ Fiano di Avellino Docg 2013 | Voto 85/100

Letture: 167
Nativ Fiano di Avellino Docg 2013

Società Agricola Nativ
Uva: fiano
Fascia di prezzo: 10,00 – 12,00 euro in enoteca
Fermentazione e maturazione: acciaio
Naso 5/5 – Naso 25/30 – Palato 25/30 – Non omologazione 30/35

Si scrive fiano e si pensa subito all’areale irpino, anche se la coltivazione di questo vitigno è diffusa ino quasi tutta la Campania e anche in buona parte del territorio meridionale.

Ma comunque è sempre il comprensorio dell’Irpinia che produce in assoluto i migliori vini ricavati da questa specie varietale. Un ennesimo esempio ci viene proposto dal Fiano di Avellino Docg Nativ che col millesimo 2013 ha conquistato la seconda piazza da parte della giuria internazionale all’ultima edizione di Radici del Sud.

Controetichetta Nativ Fiano di Avellino Docg 2013

Allevamento delle uve sui cinquecento metri di altezza su un terreno di origine vulcanica e ricco di micro elementi minerali. Lavorazione solo in acciaio e vetro. Tasso alcolometrico di tredici gradi.

Colore giallo paglierino chiaro. Al naso profumi floreali e fruttati. Sviluppo palatale sapido, minerale e rinfrescante, con un’agilità gustativa tesa e slanciata. Matrice agrumata e nocciolata ed arricchita poi da una sfumata verve mineral-salina che contraddistingue un bianco scattante e sottile. Il finale è densamente succoso, vitale e relativamente persistente, ma comunque godibile ed affidabile. Prezzo molto interessante. In abbinamento propongo piatti a base di riso, di pesce e di molluschi, formaggi a pasta filata e carni bianche. Prosit!

Questa scheda è di Enrico Malgi

Società Agricola NATIV
Sede legale Avellino – Via Zigarelli, 13
Cantina Contrada San Nicola, 15 Paternopoli (Av)
Tel. e Fax: 0825 460611
info@nativsrl.com winenativ.com
Ettari vitati: 15
Bottiglie prodotte: 200.000