Nausica Salento Rosato Negroamaro Igp 2015 Cardone Vini Classici – Primo classificato a Radici del Sud 2016

26/11/2016 721
Salento Nausica Negroamaro Rosato Igp 2015 Cardone
Salento Nausica Negroamaro Rosato Igp 2015 Cardone

di Enrico Malgi

La storia dell’azienda Cardone Vini Classici di Locorotondo in Valle d’Itria è simile a quella di molte altre aziende pugliesi a cavallo degli anni ‘60 e ’70, quando i viticoltori avevano due possibilità per poter smaltire la loro elevata produzione: inviare i mosti di vino rosso in Francia e nel Nord Italia, oppure salire personalmente nel Settentrione per frequentare mercati più ricchi e ricettivi e proporre vini in bottiglia di qualità. Giuseppe Cardone questo l’aveva intuito già da tempo e optò per la seconda soluzione, riuscendo in breve tempo ad accreditarsi e ad essere stimato dai grandi produttori di vino di Piemonte Veneto e Lombardia. Suo figlio Franco, poi, una volta raccolto il testimone, ha proseguito l’opera paterna riuscendo a fare progredire l’azienda che con gli attuali figli Marianna e Vito ha visto consolidare nel tempo le fortune aziendali.

Controetichetta Nausica Salento Negroamaro Rosato Igp 2015 Cardone
Controetichetta Nausica Salento Negroamaro Rosato Igp 2015 Cardone

Tornando ai giorni nostri si deve registrare la produzione di vini di eccellente qualità, richiesti sui mercati interno ed estero e che immancabilmente sono fatti oggetto di attestati e riconoscimenti. Com’è capitato all’ultima edizione di Radici del Sud, dove l’etichetta Nausica Salento Rosato Negroamaro Igp 2015 ha meritamente conquistato la palma di vincitore nella categoria Rosati del Sud da parte della giuria dei Buyers.

Cromatismo nel bicchiere di un rosa melogranato. Pregnanza olfattiva segnata da variegate fragranze di fragoline di bosco, zenzero e scorza candita, intrecciate poi a suggestioni floreali di geranio e di violetta, da espansive essenze vegetali di timo e di salvia e da parvenze di terriccio e di radici. L’approccio palatale misura subito un impatto fresco, morbido, sapido ed armonico. Progressione gustativa elegante, soave, impertinente e piacevole. Finale appagante e lievemente amarognolo. Da preferire su piatti leggeri a base di pesce e/o latticini, tagliere di salumi e formaggi freschi. Prosit!

 

Sede a Locorotondo (Ba) – Via Martiri della Libertà, 32

Tel 080 4312561 – fax 080 4311624

info@cardonevini.comwww.cardonevini.com

Enologo: Leonardo Palumbo

Ettari vitati: 12, più conferitori di fiducia

Bottiglie prodotte: 200.000

Vitigni: primitivo, negroamaro, pinot nero, cabernet sauvignon, malbec, merlot, fiano, verdeca e bianco d’alessano.