Nebbiolo Prima: il Barolo 2012 di La Morra, Castiglione Falletto e Monforte d’Alba

Letture: 411
Barolo
Barolo

di Maurizio Valeriani e Antonio Di Spirito

Nella terza giornata di Nebbiolo Prima abbiamo assaggiato 118 vini , rigorosamente alla cieca, dell’annata 2012, così distribuiti: 57 barolo provenienti da La Morra, 20 barolo provenienti da Castiglione Falletto e 41 barolo provenienti da Monforte d’Alba.

Meinardi
Meinardi

Tra i tre comuni Monforte d’Alba è stata una piccola delusione in termini di risultati, anche se non mancano eccellenze.

Conca
Conca

L’eccezionale professionalità dei sommelier dell’AIS di Cuneo, di stanza ad Alba, ci ha reso un gran servizio e ci ha permesso di svolgere le operazioni con completezza e puntualità.

Alla fine della sessione abbiamo ricevuto l’elenco dei vini assaggiati ed abbiamo potuto assegnare a ciascun vino le nostre impressioni.

Ed ecco forniamo l’elenco dei nostri migliori assaggi.

Bottiglie
Bottiglie

Da La Morra:

Renato Ratti – Barolo DOCG 2012 Marcenasco: rigoroso, tipico, grande eleganza, tannino finissimo. Bellissima tessitura. Da ricordare anche il Barolo DOCG 2012 Conca: stesso livello qualitativo;

Cascina Adelaide – Barolo DOCG 2012 Fossati: spezie, tabacco, sorso progressivo e minerale. Di buona complessità, succoso: da standing ovation;

Rocche Costamagna – Barolo DOCG 2012 Rocche Dell’Annunziata: moderno, ma succoso, speziato e sapido; di buona profondità;

Reverdito Michele – Barolo DOCG 2012 Ascheri: frutti rossi, cuoio, tabacco, eucalipto e balsamico, nota fumé, ottima materia e finale speziato;

Cascina del Monastero – Barolo DOCG 2012 Bricco Luciani: profumi di sambuco, succoso, speziato, tannino vibrante, grande allungo iodato e minerale. Tanta roba;

Cascina Ballarin – Barolo DOCG 2012 Bricco Rocca: succoso, speziato, tannino levigato, chiusura speziata e floreale; elegantissimo;

Marcarini – Barolo DOCG 2012 Brunate: frutti rossi, tanta polpa, succoso, grande finezza, palato vellutato e di grandissima bevibilità;

Curto Marco Az. Agr. – Barolo DOCG 2012 La Foia: succoso, speziato, bella progressione fruttata ed agrumata. Eleganza e succo;

Andrea Oberto – Barolo DOCG 2012 Rocche Dell’Annunziata: sapido, iodato, cuoio, tabacco, sorso progressivo e speziato;

Ciabot Berton – Barolo DOCG 2012 Del Comune Di La Morra: arancia sanguinella, speziato, succoso, sapido, iodato e speziato. Molto elegante;

Trediberri – Barolo DOCG 2012 Rocche Dell’Annunziata: agrumato, sapido, iodato, finale speziato e chiusura marina. Elegante;

Vietti – Barolo DOCG 2012 Brunate: frutti rossi, cuoio e macchia mediterranea; finale iodato. Elegante e di grandissima prospettiva;

 

Da Castiglione Falletto

 

Tenuta Montanello – Barolo DOCG 2012 Montanello: speziato ed agrumato, bella trama ed eleganza. Finale lungo e succosissimo;

Boroli – Barolo DOCG 2012: rosa e sambuco al naso; succoso e speziato, grande eleganza e finezza. Di grande tipicità. Va menzionato anche il Barolo DOCG 2012 Villero: stessa classe;

Abbona Anna Maria – Barolo DOCG 2012: floreale ed agrumato, molto ampio in bocca, finale sapido ed elegante;

Ceretto – Barolo DOCG 2012 Bricco Rocche: viola ed agrumi al naso; fruttato, bella scia sapido-iodata e speziatura in chiusura. Austero;

Sobrero Francesco – Barolo DOCG 2012 Ciabot Tanasio: un po’ asciugante e scuro, ma buona materia e finale sapido;

Azelia Az. Agr. -Barolo DOCG 2012 Bricco Fiasco: balsamico, sapido, tannino levigato, chiusura speziata e minerale;

Giacomo Fenocchio – Barolo DOCG 2012 Villero: succoso, speziato, fine e di grande eleganza; da ricordare anche il Barolo DOCG 2012 Bussia: di gran classe;

Cavallotto – Tenuta Bricco Boschis – Barolo DOCG 2012 Bricco Boschis: macchia mediterranea, speziato, elegante, sapido, ottimo tannino;

 

Da Monforte d’Alba

Cascina Chicco -Barolo DOCG 2012 Rocche Di Castelletto: floreale ed elegante già al naso; speziato e vibrante in bocca. Bel finale agrumato;

Broccardo Az. Agr. -Barolo DOCG 2012 Bricco San Pietro: austero e misurato al naso; frutta secca e tannini morbidi in bocca; finale agrumato e speziato;

Monti – Barolo DOCG 2012 Del Comune Di Monforte d’Alba: rigoroso, austero e note di cuoio al naso; finale agrumato e speziato: tanta roba;

Poderi Gianni Gagliardo – Barolo DOCG 2012 Serre: succoso, sapido, iodato e progressivo; chiusura speziata;

Raineri Gianmatteo – Barolo DOCG 2012 Monserra: scuro, speziato; finale sapido e iodato;

Pecchenino -Barolo DOCG 2012 San Giuseppe: sapido, iodato, minerale e grande materia; finale lungo ed elegantissimo;

Costa di Bussia Tenuta Arnulfo s.s. – Barolo DOCG 2012 Bussia: frutta secca, eucalipto e note minerali; buona eleganza, chiude con sapidità;

2 commenti

I commenti sono chiusi.