Nerello Mascalese Sicilia Igp 2011 | Voto 86/100

Letture: 196
Nerello Mascalese Sicilia Igp 2011 Principe di Corleone
Nerello Mascalese Sicilia Igp 2011 Principe di Corleone

Principe di Corleone
Uva: nerello mascalese
Fascia di prezzo: 10,00 euro in enoteca
Fermentazione e maturazione: acciaio
Vista 5/5 – Naso 25/30 – palato 26/30 – Non omologazione 30/35

All’ultima edizione di Radici del Sud sono stati degustati molti vini territoriali prodotti con vitigni autoctoni e solo alcuni di essi sono stati premiati con il primo e secondo posto dalle due giurie.

Tra questi l’etichetta Nerello Mascalese Sicilia Igp 2011 dell’azienda Principe di Corleone di Monreale si è piazzata al secondo posto assoluto, decretato dalla giuria internazionale.

Controetichetta Nerello Mascalese Sicilia Igp 2011 Principe di Corleone
Controetichetta Nerello Mascalese Sicilia Igp 2011 Principe di Corleone

Colore rubino scarico e poco concentrato con sfumature violacee ai bordi. Al naso aromi fruttati di ciliegia, di tamarindo e di lampone, coniugati poi ad effluvi floreali di ciclamino, di violetta e di glicine, insieme a vegetali freschi. In bocca il vino è elegante, sapido e minerale, morbido, equilibrato, rotondo, strutturato, leggermente fumé e con superbi ed aristocratici tannini solo moderatamente astringenti. Il tasso alcolometrico di tredici gradi e mezzo non disturba affatto. Allungo finale tonico e persistente.
Vino senz’altro godibile e fresco da abbinare a piatti non troppo impegnativi. Prezzo irresistibile. Prosit!

Questa scheda è di Enrico Malgi

Sede a Monreale (Pa) – Contrada Mlavello S.P. 4 bis
Tel. 091 8462922 – Fax 091 8463197 – Cell. 320 6656471
info@principedicorleone.it www.principedicorleone.it
Enologo: Giuseppe Diesi – Ettari vitati: 120
Bottiglie prodotte: 1.500.000
Vitigni: nero d’Avola, nerello mascalese, merlot, cabernet sauvignon, syrah, catarratto, inzolia, grillo, moscato, malvasia, chardonnay e pinot bianco

3 commenti

  • Mondelli Francesco

    (14 aprile 2015 - 12:30)

    Lavoro sporco?La Sicilia è un punto di arrivo.Una promozione.Parafrasando indegnamente i vangeli possiamo tranquillamente affermare che non di sola Puglia,ma di tutto quello che il buon Dio manda al sud come al nord e in tutti i paesi vitati del mondo.PS.Le problematiche di famiglia si sono purtroppo complicate per cui niente LSDM.Speriamo in un’estate più serena.FM.

  • Enrico Malgi

    (14 aprile 2015 - 15:18)

    Hai capito che scherzavo naturalmente. Anzi qualcuno dice che siamo dei privilegiati e probabilmente è proprio così’. Mi spiace per la tua situazione familiare, perché ti sei perso una grandissima degustazione dello Champagne di Bruno Paillard.
    Sarà per la prossima volta, spero. Ciao.

  • Mondelli Francesco

    (14 aprile 2015 - 21:58)

    LSDM sono purtroppo andate,ma su Paillard posso recuperare a maggio all’Hilton dove ci sarà una degustazione tecnica di assemblaggio e degustazione finale anche del rosato.FM.

I commenti sono chiusi.