Nerello Mascalese Sicilia Igp 2011 | Voto 86/100

14/4/2015 506
Nerello Mascalese Sicilia Igp 2011 Principe di Corleone
Nerello Mascalese Sicilia Igp 2011 Principe di Corleone

Principe di Corleone
Uva: nerello mascalese
Fascia di prezzo: 10,00 euro in enoteca
Fermentazione e maturazione: acciaio
Vista 5/5 – Naso 25/30 – palato 26/30 – Non omologazione 30/35

All’ultima edizione di Radici del Sud sono stati degustati molti vini territoriali prodotti con vitigni autoctoni e solo alcuni di essi sono stati premiati con il primo e secondo posto dalle due giurie.

Tra questi l’etichetta Nerello Mascalese Sicilia Igp 2011 dell’azienda Principe di Corleone di Monreale si è piazzata al secondo posto assoluto, decretato dalla giuria internazionale.

Controetichetta Nerello Mascalese Sicilia Igp 2011 Principe di Corleone
Controetichetta Nerello Mascalese Sicilia Igp 2011 Principe di Corleone

Colore rubino scarico e poco concentrato con sfumature violacee ai bordi. Al naso aromi fruttati di ciliegia, di tamarindo e di lampone, coniugati poi ad effluvi floreali di ciclamino, di violetta e di glicine, insieme a vegetali freschi. In bocca il vino è elegante, sapido e minerale, morbido, equilibrato, rotondo, strutturato, leggermente fumé e con superbi ed aristocratici tannini solo moderatamente astringenti. Il tasso alcolometrico di tredici gradi e mezzo non disturba affatto. Allungo finale tonico e persistente.
Vino senz’altro godibile e fresco da abbinare a piatti non troppo impegnativi. Prezzo irresistibile. Prosit!

Questa scheda è di Enrico Malgi

Sede a Monreale (Pa) – Contrada Mlavello S.P. 4 bis
Tel. 091 8462922 – Fax 091 8463197 – Cell. 320 6656471
info@principedicorleone.it www.principedicorleone.it
Enologo: Giuseppe Diesi – Ettari vitati: 120
Bottiglie prodotte: 1.500.000
Vitigni: nero d’Avola, nerello mascalese, merlot, cabernet sauvignon, syrah, catarratto, inzolia, grillo, moscato, malvasia, chardonnay e pinot bianco

3 commenti

    Mondelli Francesco

    (14 aprile 2015 - 12:30)

    Lavoro sporco?La Sicilia è un punto di arrivo.Una promozione.Parafrasando indegnamente i vangeli possiamo tranquillamente affermare che non di sola Puglia,ma di tutto quello che il buon Dio manda al sud come al nord e in tutti i paesi vitati del mondo.PS.Le problematiche di famiglia si sono purtroppo complicate per cui niente LSDM.Speriamo in un’estate più serena.FM.

    Enrico Malgi

    (14 aprile 2015 - 15:18)

    Hai capito che scherzavo naturalmente. Anzi qualcuno dice che siamo dei privilegiati e probabilmente è proprio così’. Mi spiace per la tua situazione familiare, perché ti sei perso una grandissima degustazione dello Champagne di Bruno Paillard.
    Sarà per la prossima volta, spero. Ciao.

    Mondelli Francesco

    (14 aprile 2015 - 21:58)

    LSDM sono purtroppo andate,ma su Paillard posso recuperare a maggio all’Hilton dove ci sarà una degustazione tecnica di assemblaggio e degustazione finale anche del rosato.FM.

I commenti sono chiusi.