Nero di Troia Puglia Igt 2012 | Voto 88/100

Letture: 270
Nero di Troia Puglia Igt 2012 Spelonga
Nero di Troia Puglia Igt 2012 Spelonga

Spelonga
Uva: nero di troia
Fascia di prezzo: 12,00 euro in enoteca
Fermentazione e maturazione: acciaio
Vista 5/5 – Naso 26/30 – Palato 27/30 – Non omologazione 30/35

Anche senza il supporto di un background storico alle spalle si possono comunque produrre vini di qualità e questo accade quando si è sostenuti da una grande passione, dimostrando competenza, profondendo serietà ed impegno, rifacendosi alla tradizione territoriale ed avendo la fortuna di poter disporre di vitigni autoctoni importanti uniti all’utilizzo di moderne tecnologie in vigna ed in cantina. Ecco qui tracciato l’identikit dell’azienda Spelonga di Stornara nel Foggiano, appartenente a Carmine Nappi e Franca Spelonga, sotenuti dai figli Marilina e Salvatore,  che hanno dato inizio nel 2001 alla creazione di una piccola azienda vitivinicola.

Spelonga ha partecipato all’ultima edizione di Radici del Sud conquistando rilevanti consensi. In modo particolare ha fatto centro con il Nero di Troia Puglia Igt 2012 (l’annata 2011 ha conquistato il primo posto assoluto nel 2013 da parte della giuria internazionale), passato soltanto in acciaio e vetro per circa due anni. Tredici i gradi di alcolicità.

Controetichetta Nero di Troia Puglia Igt 2012 Spelonga
Controetichetta Nero di Troia Puglia Igt 2012 Spelonga

Bel colore rosso rubino, ravvivato da giovani lampi violacei. Bouquet ampio ed articolato, fruttato del sottobosco e/o di prugna e di marasca. Presenti anche note floreali di viola mammola e di spezie orientali. L’impatto del sorso sulla lingua ha una pertinenza leggermente calda, ma anche abbastanza fresca e morbida. I tannini sono morbidi ma ficcanti, anche in ragione del fatto che il vino, pur essendo ancora giovane, ha sperimentato soltanto l’acciaio per la maturazione.

Al palato Possiede un timbro gentile, sapido, equilibrato, rotondo. Alla fine poi il fraseggio gustativo è giocato e rifinito su rimandi pepati, quasi amaricanti.

La terragna cucina locale è la giusta ricompensa a questo vino, connotato da un prezzo insuperabile. Etichetta da rivedere, perché poco leggibile. Prosit!

Questa scheda è di Enrico Malgi

Sede a Stornara (Fg) – Via Menola
Tel. e Fax 0885 431048 – Cell. 339 6042484 – 335 1039071
info@cantinespelonga.com www.cantinespelonga.com
Enologi: Leonardo Palumbo e Marilina Nappi
Ettari vitati: 10 – Bottiglie prodotte: 40.000
Vitigni: nero di Troia, primitivo, falanghina, fiano, verdeca e bianco d’Alessano