New York Times: Milano e Sorbillo sono i primi dei 52 posti da visitare al Mondo nel 2015

Letture: 198
il Duomo di Milano – immagine tratta da www.truemilan.com

Milano e il Lievito Madre di Sorbillo sono la prima cosa da vedere al mondo per il giornale americano. Bella soddisfazione per lo scugnizzo di Via Tribunali e per Gennaro Salvo, il pizzaiolo romantico che impasta a mano ogni giorno 400 pizze.

Ah, il critico dei Navigli Visintin le trova poco cotte, vuol dire che sono preparate alla perfezione :-)

Ecco la classifica dei 52 posti nel mondo da visitare nel 2015 secondo il New York Times.

Al 1° e al 48° posto due città italiane, rispettivamente Milano e Roma.

1. Milano

di Ingrid K. Williams

Una città rivitalizzata che dà il benvenuto al mondo

Certamente l’Italia è ricca di città romantiche come Firenze, Venezia e Roma ma la parte più vivace potrebbe essere proprio Milano. E questo è l’anno giusto per i turisti per scoprire le sue bellezze dal momento che ospita l’Expo 2015.

Per questo evento si aspettano venti milioni di visitatori, una enorme manifestazione che va da maggio a ottobre e coinvolge più di 130 nazioni partecipanti e organizzazioni che sponsorizzano più di 60 padiglioni. Il tema dell’Expo è il cibo, la nutrizione e le pratiche sostenibili – una scelta adatta per una città immersa nelle tradizioni culinarie italiane.

Tra i punti clou il Future Food District (Distretto del Cibo del Futuro, ndt), uno spazio per esplorare il modo in cui le nuove tecnologie influenzano la catena alimentare globale, e il Lake Arena, un’area con un bacino di acqua con un effetto specchio e una fontana alimentati dall’acqua dei canali della città.

L’Expo coincide con il completamento di diversi progetti di rinnovamento urbano che stanno infondendo nuova vita a quartieri trascurati come La Darsena, un ex porto in rovina che presenterà marciapiedi fiancheggiati da alberi, piste ciclabili e piazze. Anche le storiche attrazioni sono state messe in sesto, dalla facciata splendente del maestoso Duomo ai canali ristrutturati degli affascinanti Navigli.

E i ristoranti milanesi stanno raccogliendo consenso per la maggiore attenzione prestata alle diverse cucine regionali di tutta la penisola. Potrete assaggiare qualsiasi cosa dalla farinata alle specialità con pesto alla Genovese da U Barba alla tradizionale pizza napoletana da Lievito Madre al Duomo, una delle famose pizzerie che Gino Sorbillo ha aperto qui lo scorso autunno. Nuovi hotel di lusso, come il Mandarin Oriental Milan che si prevede apra quest’anno, assicurano di abbellire uleriormente una città già alla moda e che ha tutto.

Lievito Madre al Duomo, la pesto di basilico e la margherita

2. Cuba

3. Filadelfia

4. Parco Nazionale dello Yellowstone

5. Elqui Valley, Cile

6. Singapore

7. Durban, Sud Africa

8. Bolivia

9. Isole Faroe

Isole Faroe – immagine tratta da www.turistipercaso.it

10. Macedonia

11. Medellín, Colombia

12. Saint Vincent e Grenadine

13. Orlando, Florida

14. Zimbabwe

15. Borgogna, Francia

16. Lower Manhattan, New York

17. Tanzania

Tanzania – immagine tratta da www.vistiperilmondo.it

18. La Costa Nord del Perù

19. Steamboat Springs, Colorado

20. Oman

21. Cleveland, Ohio

22. Sri Lanka

23. New Orleans, Louisiana

24. Adelaide, Australia

25. La Repubblica della Georgia

26. Manchester, Inghilterra

27. Campeche, Messico

28. Groenlandia

Groenlandia – immagine tratta da www.dolcevitaonline.it

29. Papua Nuova Guinea

30. Bend, Oregon

31. Rabat, Marocco

32. Squamish, Canada

33. Seoul, Corea del Sud

34. Saint Kitts

35. Shikoku, Giappone

36. San Antonio

37. San José del Cabo, Messico

San José del Cabo – immagine tratta da www.loscabosguide.com

38. Alentejo, Portogallo

39. The Catskills, New York

40. Quebec City, Canada

41. Cantone Vallese, Svizzera

42. Île-de-France

43. Danang, Vietnam

44. Chengdu, Cina

Chengdu – immagine tratta da www.harvardpolitics.com

45. Miami Beach, Florida

46. Shanghai

47. Tulsa, Oklahoma

48. Roma

la fontana di Trevi – immagine tratta da www.laboratorioroma.com

di Katie Parla

Recenti restauri di antichi siti archeologici

Qualunque sia la vostra epoca preferita Roma ha comunque qualcosa di nuovo per i viaggiatori in cerca di storia. Per commemorare lo scorso anno i 2.000 anni dalla morte di Augusto, i siti del primo imperatore sono stati sistemati e riaperti al pubblico: a settembre è stato riaperto il Museo Palatino in cui è possibile ammirare oggetti ritrovati negli scavi dei palazzi imperiali e nella Villa di Liva di Prima Porta sono state riportate alla luce opere d’arte poi restaurate e sono stati creati spazi per mostre. Il restauro della Piramide di Caio Cestio, un monumento funerario dell’epoca di Augusto, è stata concluso lo scorso anno. La Domus Aurea di Nerone, una villa molto estesa del primo secolo, è stata riaperta in parte a ottobre e ospiterà i visitatori almeno fino a marzo. Un monumento più recente, la Fontana di Trevi del 18° secolo, è al momento in restauro ad opera di Fendi; il completamento è previsto per l’autunno.

49. Cáceres, Spagna

50. Taos Ski Valley, Nuovo Messico

51. Baku, Azerbaijan

52. Kas, Turchia


Traduzione di Novella Talamo

 

Un commento

I commenti sono chiusi.