Nocera Superiore, Pasticceria Mamma Grazia. Dalla “Lega dei pasticcieri” alla torta di San Pasquale

Letture: 262
E voilà, insieme a papà

di Giovanna Fasanino

Compirà ventidue anni a dicembre e con lui la pasticceria di famiglia, “Mamma Grazia”, passerà la mano alla quarta generazione di “mastri pasticceri”. Il bisnonno Giuseppe Bevilacqua, alla fine degli anni trenta, era “Capolega dei panettieri e pasticcieri” nell’Agro e lui,  Pasquale, porta avanti le tradizioni e detta le sue regole nelle tendenze del momento con le sue creazioni di zucchero o cioccolato che lasciano a bocca aperta. Che si tratti di “cup cake”, torte decorate in stile americano, torroni artigianali, panettoni o cioccolatini, Pasquale ha la sua “versione”. Nei taccuini dei nonni ha scovato la ricetta di un torta -che ha poi brevettato- la torta di San Pasquale Baylon, che produce solo a maggio, in onore del santo.

Poco più di un ragazzino, piccolissimo nel grande laboratorio che ha pensato e realizzato per ampliare la produzione con papà Giuseppe, un po’ mentore un po’ consigliere in un mestiere che si impara da piccoli. Giovanissimo, già gode della stima di suoi colleghi più grandi e dal nome che non ha bisogno di presentazioni come quello di Salvatore De Riso, che ha voluto essere presente alla serata di riapertura, a fine settembre, del laboratorio appena ristrutturato e rinnovato.

I cioccolatini al caffè

Un ampliamento dettato dalla voglia di offrire agli occhi, prima che al palato, le creazioni di Pasquale, abilissimo a forgiare zucchero e cioccolato in vere e proprie piccole opere d’arte, e papà Giuseppe, cultore della tradizione e attento curatore delle proposte innovative che vengono dai figli.

Il papà riattiva il lievito

Così, mentre Pasquale è intento a  preparare la sua torta semifreddo “di punta” in questo momento, la “Perla nera” (una mousse al cioccolato fondente su una base di pralinato di mandorla con un inserimento alla vaniglia), papà Giuseppe riattiva e lavora il “bambino”, il lievito di origine naturale che servirà, tra pochi giorni, per avviare la produzione di panettoni e pandoro artigianali.

Preparazione della perla nera

Nel solco della tradizione tracciato dal bis-nonno Giuseppe, dunque, ma nelle varianti che fanno gola nell’era di internet: frutti di bosco, limone, cioccolato fondente. Da non perdere.

Pasticceria Mamma Grazia 
Via Vincenzo Russo 136-138
84015 Nocera Superiore (SA)
tel 0815144037

3 commenti

  • francesca

    (15 novembre 2011 - 19:54)

    I dolci proposti dalla pasticceria Mamma Grazia sono sempre nuovi e diversi nel gusto come nella presentazione…Pasquale è un architetto del gusto: progetta una dimora su misura per ogni piccolo piacere. Attento all’innovazione senza dimenticare la tradizione di cui la terra dove vive è ricca. Bravo,auguri per la rinnovata “patisserie” a tutta la famiglia… =)

  • MICHELA

    (15 novembre 2011 - 21:02)

    …… un grande pasticcere per una grande persona…una passione più che un lavoro….bravo bravo bravo!!!!….delizia, bellezza e novità sono le parole d’ordine dei dolci della pasticceria mamma grazia….( specialmente i babà con la panna e la fragolina sopra!!!)
    auguroni a pasquale, peppino tina e grazia…

  • Marco Contursi

    (15 novembre 2011 - 22:35)

    Una pasticceria eccellente,da provare davvero.Il dolce di san Pasquale poi è di una bontà incredibile.Andateci e poi mi dite…. :-)

I commenti sono chiusi.