Oscar del Vino, il Piancastelli 2009 di Terre del Principe candidato come miglior etichetta

Letture: 146
Piancastelli 2009 Terre del Principe

Il “Piancastelli 2009” di Terre del Principe – l’azienda vitivinicola in Castel Campagnano di Peppe Mancini e Manuela Piancastelli – è candidato, con sole altre due etichette italiane (Grattamacco e Trebbiano di Valle Reale), all’Oscar del Vino nella categoria “Miglior etichetta 2013” dalla prestigiosa rivista Bibenda Associazione italiana sommelier.

L’etichetta è stata disegnata dall’artista napoletano Sergio Fermariello e segue le altre etichette d’autore realizzate negli anni dagli artisti Gabriele Marino, Giovanna Picciau, Svjetlan Junakovic e dallo stesso Fermariello.  Il Piancastelli 2009, blend di Pallagrello nero e Casavecchia, è da tre anni insignito dei 5 Grappoli Bibenda Ais. Dalla sua prima uscita, nel 2003, la bottiglia viene “vestita” da un artista a voler sottolineare che il vino è, come scrisse Mario Soldati, “la poesia della terra”.

Potete esprimere la vostra preferenza votando on line per l’Oscar del Vino con questo link: http://www.bibenda.it/oscar_votazione.php

Un commento

  • Mondelli Francesco

    (15 aprile 2013 - 21:44)

    Ho visto le altre due etichette e secondo il mio parere non dovrebbe esserci partita dovendo stravincere la Piancastelli,ma siamo in Italia per cui invito tutti i lettori a votare per questa bottiglia vestita da un artista ma anche con un ottimo contenuto.FM.

I commenti sono chiusi.