Osterie d’Italia 2012 Slow Food: le 225 chiocciole regione per regione

Letture: 207

In libreria la nuova edizione di Osterie d’Italia di Slow Food curata da Marco Bolasco ed Eugenio Signoroni. Il simbolo più ambito, la Chiocciola, riconoscimento per le osterie che più di altre hanno entusiasmato i collaboratori regionali per ambiente, cucina, accoglienza, è stato assegnato a 225 locali.  Il Piemonte e la Toscana, con 24 indirizzi, sono le regioni con il maggior numero di osterie chiocciolate, davanti a Veneto (23), Lombardia e Campania (19); seguono Lazio ed Emilia Romagna (13), Puglia e Friuli Venezia Giulia (11), Liguria (10), Sicilia (9), Alto Adige (8), Marche (7), Abruzzo e Trentino (6); chiudono Basilicata (5), Umbria e Sardegna (4), Calabria e Canton Ticino (3), Molise (2) e Valle d’Aosta (1).


Due altri simboli (una bottiglia e una mezzaluna di formaggio) premiano rispettivamente le osterie con le cantine più fornite, che accanto ai vini e alle cantine più famose propongono nuove e interessanti proposte, e i locali che presentano la migliore selezione di caci; una segnalazione particolare è inoltre riservata ai locali accessibili ai disabili e a quelli che aderiscono al progetto Alimentazione Fuori Casa dell’Associazione Italiana Celiachia.
La guida 2012 è più trasparente su prezzi e attribuzione dei riconoscimenti. La soglia per l’ingresso delle osterie è sempre 35 €, calcolata su un menù fisso, composto da antipasto, primo e secondo, e in scheda sono indicati i prezzi di alcuni piatti. Inoltre, per ogni Chiocciola sono state rese pubbliche le motivazioni che hanno spinto i coordinatori ad attribuirle.


VALLE D’AOSTA
Locanda La Clusaz, Gignod (Ao)

PIEMONTE
Osteria dell’Arco, Alba (Cn)
’L Bunet, Bergolo (Cn)
Locanda dell’Olmo, Bosco Marengo (Al)
Boccondivino, Bra (Cn)
Marsupino, Briaglia (Cn)
Bianca Lancia dal Baro`n, Calamandrana (At)
Violetta, Calamandrana (At)
Il Moro, Capriata d’Orba (Al)
Da Marisa al Castello, Castell’Alfero (At)
Roma, Castelletto Stura (Cn)
Madonna della Neve, Cessole (At)
La Torre, Cherasco (Cn)
Ristorante del Mercato da Maurizio, Cravanzana (Cn)
Rosso Rubino, Dronero (Cn)
La Taverna di Fra Fiusch, Moncalieri (To)
Cantina dei Cacciatori, Monteu Roero (Cn)
Osteria della Pace, Sambuco (Cn)
Del Belbo da Bardon, San Marzano Oliveto (At)
La Coccinella, Serravalle Langhe (Cn)
Lou Sarvanot, Stroppo (Cn)
Antiche Sere, Torino (To)
Consorzio, Torino (To)
Sotto la Mole, Torino (To)
San Bernardo, Verzuolo (Cn)

CANTON TICINO
Ul Furmighin, Breggia
Morchino, Lugano
Grotto dell’Ortiga, Manno
LOMBARDIA
Al Ponte, Acquanegra sul Chiese (Mn)
Dispensa Pani e Vini, Adro (Bs)
Visconti, Ambivere (Bg)
Le Frise, Artogne (Bs)
Altavilla, Bianzone (So)
Dentella, Bracca (Bg)
Osteria al Bianchi, Brescia (Bg)
La Madia, Brione (Bs)
La Piana, Carate Brianza (Mi)
Hostaria Viola, Castiglione delle Stiviere (Mn)
Osteria de l’Umbreleèr, Cicognolo (Cr)
Il Gabbiano, Corte de’ Cortesi con Cignone (Cr)
La Sosta, Cremona (Cr)
Locanda delle Grazie Curtatone (Mn)
Caffè la Crepa, Isola Dovarese (Cr)
Osteria del Crotto, Morbegno (So)
Trattoria dell’Alba, Piadena (Cr)
Inarca, Proserpio (Co)
Via Vai Fratelli Fagioli, Ripalta (Cr)

TRENTINO ALTO ADIGE
Maso Cantanghel Trattoria da Lucia, Civezzano (Tn)
Locanda delle Tre Chiavi, Isera (Tn)
Boivin, Levico Terme (Tn)
La Berlocca, Predazzo (Tn)
Nerina, Romeno (Tn)
Fuchiade, Soraga (Tn)

ALTO ADIGE
Ku¨rbishof, Anterivo-Altrei (Bz)
Oberraut, Brunico-Bruneck (Bz)
Garsun, Marebbe-Enneberg (Bz)
Dorfnerhof, Montagna-Montan (Bz)
Signaterhof, Renon-Ritten (Bz)
Ja¨gerhof, San Leonardo in Passiria-Sankt Leonhard in Passeier (Bz)
Lamm Mitterwirt,
Durnwald, Valle di Casies-Gsies (Bz)

VENETO
Ai Monti da Zamboni, Arcugnano (Vi)
Alle Codole, Canale d’Agordo (Bl)
Al Portico, Cona (Ve)
Dai Mazzeri, Follina (Tv)
Isetta, Grancona (Vi)
Locanda Aurilia, Loreggia (Pd)
Al Ponte, Lusia (Ro)
Madonnetta, Marostica (Vi)
Da Conte, Mira (Ve)
La Ragnatela , Mirano (Ve)
Da Paeto, Pianiga (Ve)
Al Forno, Refrontolo (Tv)
Al Monte, Rosolina (Ro)
Antica Trattoria da Nicola, San Dona` di Piave (Ve)
Taverna Kus, San Zeno di Montagna (Vr)
Antica Trattoria al Bosco, Saonara (Pd)
Dalla Libera, Sernaglia della Battaglia (Tv)
Da Doro, Solagna, (Vi)
Alla Sorgente, Torrebelvicino (Vi)
La Tavolozza, Torreglia (Pd)
Locanda Solagna, Vas (Bl)
Ostaria Da Mariano, Venezia (Ve)
Al Bersagliere, Verona (Vr)

FRIULI VENEZIA GIULIA
Dal Cjco, Castelnovo del Friuli (Pn)
Ai Cacciatori, Cavasso Nuovo (Pn)
Borgo Poscolle, Cavazzo Carnico (Ud)
Ai Ciodi, Grado (Go)
Vecchia Maniago, Maniago (Pn)
Il Favri, San Giorgio della Richinvelda (Pn)
Alle Nazioni, San Quirino (Pn)
Devetak, Savogna d’Isonzo-Sovodnje ob Soc?i (Go)
Da Afro, Spilimbergo
Sale e Pepe, Stregna-Srednje (Ud)
Stella d’Oro, Verzegnis (Ud)

LIGURIA
Magiarge`, Bordighera (Im)
La Baita, Borghetto d’Arroscia (Im)
Da Casetta, Borgio Verezzi (Sv)
Armanda, Castelnuovo Magra (Sp)
Ostaia da U Santu, Genova (Ge)
La Molinella, Isolabona (Im)
Osteria dell’Acquasanta, Mele (Ge)
Antica Osteria dei Mosto, Ne (Ge)
La Brinca, Ne (Ge)
Gli Amici, Varese Ligure (Sp)

EMILIA ROMAGNA
Al Gambero Rosso, Bagno di Romagna (Fc)
Osteria Bottega, Bologna (Bo)
Campanini, Busseto (Pr)
Locanda Mariella, Calestano (Pr)
La Baita, Faenza (Ra)
Entrà, Finale Emilia (Mo)
La Campanara, Galeata (Fc)
Antica Locanda del Falco, Gazzola (Pc),
Osteria Vecchia, Guiglia (Mo)
Osteria del Vicolo Nuovo da Rosa e Ambra, Imola (Bo)
Osteria di Rubbiara, Nonantola (Mo)
Ai Due Platani, Parma (Pr)
Da Ottavio, Sogliano al Rubicone (Fc)

TOSCANA
Il Tirabuscio`, Bibbiena (Ar)
Antica Fattoria del Grottaione, Castel del Piano (Gr)
Il Cantuccio, Castiglione della Pescaia (Gr)
La Taverna del Pian delle Mura, Castiglione d’Orcia (Si)
La Solita Zuppa, Chiusi (Si)
Da Burde, Firenze (Fi)
Mangiando Mangiando, Greve in Chianti (Fi)
Summertime, Isola d’Elba-Capoliveri (Li)
Oste Scuro, Grosseto (Gr)
Il mecenate, Lucca (Lu)
Hosteria La Vecchia Ro`ta, Marciano della Chiana (Ar)
Il Frantoio, Montescudaio (Pi)
Il Pozzo, Pieve Fosciana (Lu)
Il Garibaldi Innamorato, Piombino (Li)
La Bottegaia, Pistoia (Pt)
Antica Trattoria Pelliccia, Pontremoli (Ms)
Da Busse`, Pontremoli (Ms)
Le Panzanelle, Radda in Chianti (Si)
Osteria del Carcere, San Gimignano (Si)
Da Gagliano, Sarteano (Si)
Bistrot del Mondo da Bobo all’Acciaiolo, Scandicci (Fi)
Hosteria Il Carroccio, Siena (Si)
La Botte Piena, Torrita di Siena (Si)
Il Conte Matto, Trequanda (Si)

UMBRIA
L’Acquario, Castiglione del Lago (Pg)
La Miniera di Galparino, Citta` di Castello (Pg)
La Cantina della Villa, Nocera Umbra (Pg)
Stella, Perugia (Pg)

MARCHE
Al Mandracchio, Ancona (An)
Il Giardino degli Ulivi, Castelraimondo (Mc)
Chalet Galileo, Civitanova Marche (Mc)
Oasi degli Angeli, Cupra Marittima (Ap)
Da Maria, Fano (Pu)
Coquus Fornacis, Serra de’ Conti (An)
La Pianella, Serra San Quirico (An)

ABRUZZO
Zenobi, Colonnella (Te)
Sapori di Campagna, Ofena (Aq)
Taverna de li Caldora, Pacentro (Aq)
Taverna 58, Pescara (Pe)
Font’Artana, Picciano (Pe)
Vecchia Marina, Roseto degli Abruzzi (Te)

MOLISE
La Grotta da Concetta, Campobasso (Cb) Termoli (Cb)
Dentro le Mura, Termoli (Cb)

LAZIO
Iotto, Campagnano di Roma (Rm)
Osteria del Tempo Perso, Casalvieri (Fr)
Il Bersagliere, Colonna (Rm)
Zarazà, Frascati (Rm)
La Briciola di Adriana, Grottaferrata (Rm)
L’Oste della Bon’Ora, Grottaferrata (Rm)
Taverna Mari, Marino (Rm)
Hostaria della Piazzetta, Monte San Biagio (Lt)
Antica Osteria Fanti, Priverno (Lt)
Da Cesare, Roma (Rm)
Osteria del Velodromo Vecchio, Roma (Rm)
Palatium, Roma (Rm)
Saint Patrick, Terracina (Lt)

CAMPANIA
La Pignata, Ariano Irpino (Av)
Valleverde Zi’ Pasqualina, Atripalda (Av)
Nunzia, Benevento (Bn)
Grillo d’Oro, Bisaccia (Av)
Le Quattro Fontane, Casagiove (Ce)
Gli Scacchi, Caserta (Ce)
Al Convento, Cetara (Sa)
La Pergola, Gesualdo (Av)
Fenesta Verde, Giugliano in Campania (Na)
Il Focolare, Barano d’Ischia (Na)
La Torre, Massa Lubrense (Na)
Lo Stuzzichino, Massa Lubrense (Na)
Di Pietro, Melito Irpino (Av)
La Taverna dell’Arte, Napoli (Na)
Osteria del Gallo e della Volpe, Ospedaletto d’Alpinolo (Av)
Angiolina, Pisciotta (Sa)
Abraxas, Pozzuoli (Na)
’E Curti, Sant’Anastasia (Na)
Osteria la Piazzetta, Valle dell’Angelo (Sa)

BASILICATA
Al Becco della Civetta, Castelmezzano (Pz)
Lucanerie, Matera (Mt)
Da Peppe, Rotonda (Pz)
La Mangiatoia, Rotondella (Mt)
Luna Rossa, Terranova di Pollino (Pz)

PUGLIA
L’Aratro, Alberobello (Ba)
Antichi Sapori, Andria (Bt)
Il Castelletto, Carovigno (Br)
Da Pompeo, Foggia (Fg)
Cucina Casereccia – Le Zie, Lecce (Le)
Falsopepe, Massafra (Ta)
Masseria Barbera, Minervino Murge (Bt)
L’Antica Locanda, Noci (Ba)
Peppe Zullo, Orsara di Puglia (Fg)
La Piazza, Poggiardo (Le)
Fossa del Grano, San Severo (Fg)

CALABRIA
Max, Ciro` Marina (Kr)
Il Vecchio Castagno, Serrastretta (Cz)
Zio Salvatore, Siderno (Rc)

SICILIA
Don Ciccio, Bagheria (Pa)
U Locale, Buccheri (Sr)
Trattoria del Crocifisso da Baglieri, Noto (Sr)
Trattoria del Gallo, Palazzolo Acreide (Sr)
Paradiso, Palermo (Pa)
Piccolo Napoli, Palermo (Pa)
Da Salvatore, Petralia Soprana (Pa)
Fratelli Borrello, Sinagra (Me)
Vultaggio, Trapani (Tp)

SARDEGNA
Sa Piola della Vecchia Trattoria, Cagliari (Ca)
Santa Rughe, Gavoi (Nu)
Su Recreu, Ittiri (Ss)
Sas Benas, Santu Lussurgiu (Or)

9 commenti

  • Marco Contursi

    (24 ottobre 2011 - 20:17)

    anche l’agro nocerino ne meritava almeno una…….vabbè l’anno prossimo andrà meglio.

  • […] Osterie d'Italia 2012 Slow Food: le 225 chiocciole regione per … In libreria la nuova edizione di Osterie d'Italia di Slow Food curata da marco Bolasco ed Eugenio Signoroni. Il simbolo più ambito, la Chiocciola, riconoscimento per le osterie che più di altre hanno entusiasmato i collaboratori … Source: http://www.lucianopignataro.it […]

  • giancarlo

    (25 ottobre 2011 - 17:38)

    grande ezio e company “la pignata” complimenti anche a antonio “la pergola” grandi !!!!!!!!!!!!!!!

  • Gilberto

    (25 ottobre 2011 - 22:19)

    A Firenze soltanto burde, aperta praticamente soltanto a pranzo, gestita anche da un personaggio di destra detto il nero… I nostri complimenti alla guida

  • F.

    (26 ottobre 2011 - 14:36)

    Nessuna chiocciola a St. Barth sur la mer.

  • Mimmo

    (28 ottobre 2011 - 16:25)

    ma i fratelli Borrello per dedizione e serietà meritano una stella in più

  • Andrea "Pepe Carvalho" Pignataro

    (28 ottobre 2011 - 19:03)

    Da Salentino che vive a Napoli (e frequenta spesso la Sicilia), noto una qualche disarmonicità di segnalazioni… Mi pare ben fatta la parte relativa alla Campania, molto meno quelle pugliese (in particolare rispetto a Lecce e Brindisi e rispettive provincie) e siciliana (completamente ignorate – tra le altre – le provincie di Catania e di Ragusa, e vi assicuro che ce n’è!). Credo sia un mix tra una questione di mezzi (mica avranno tutti questi addetti) e di scarso interesse per alcuni territori.
    Ovviamente rispetto il lavoro di slow food (la comprerei anche, se ci fosse un’app! :-), ma più che una guida direi che si tratta di suggerimenti, parzialissimi…

    • Marco Bolasco

      (20 novembre 2011 - 18:03)

      Leggo solo ora, ringraziando per l’attenzione e l’analisi. Fermo restando che trovo anch’io molto ben fatta la Campania devo dire che da regista del lavoro mi sento di affermare che la Puglia è forse la nostra regione meglio fatta. Perciò mi piacerebbe capire in dettaglio le obiezioni per poter approfondire.
      Quanto alla guida e ai suggerimenti parziali direi che una guida è proprio questo: un insieme di consigli messi insieme con una visione comune, una linea editoriale. Come tali per forza parziali. L’oggettività la lascio volentieri ad altri.
      Ultima cosa: l’App c’è! Da ieri è online

  • […] Trattoria Pelliccia – Ristorante – Via Garibaldi 137 – Tel. […]

I commenti sono chiusi.