Ostuni. Ristorante Odissea di Anna Tasselli

Letture: 164
Odissea. L'ingresso (Foto Marina Alaimo)

Via Francesco Vitale
Tel. 0831 334750  mob. 3490956520
www.ristoranteodissea.it

info@ristoranteodissea.it

Sempre aperto, chiuso il mercoledì
Ferie a ottobre

di Marina Alaimo

Ostuni è uno dei più bei borghi italiani. Siamo in provincia di Brindisi, nell’alto Salento, vicinialla Murgia Carsica, formata da numerosissime casette di un bianco accecante, arroccate su tre colli che guardano la costa adriatica. In cima al paese, sul colle più alto, spicca già in lontananza la Cattedrale di stile romanico gotico e ci si arriva dopo aver attraversato un incantevole percorso fatto di olivi secolari, terra rossa e muretti di pietra a secco.

La Cattedrale di Ostuni (Foto Marina Alaimo)

In paese, come in tutto il territorio circostante, ciò che più affascina, oltre all’armonia delle forme che ricordano quasi un paese disegnato sulla pagina di un libro di fiabe, sono i colori, decisi, intensi ed avvolgenti. Dal punto di vista turistico Ostuni offre tantissimo: ha numerosi siti storici ed archeologici di notevole interesse, risalenti ad epoche diverse ed antichissime, la costa è molto bella, con spiagge bianche ma anche tratti rocciosi, ha mantenuto una forte identità che affascina chiunque arrivi, pur essendosi aperta agli schemi moderni di ospitalità.

Odissea, mise en place (Foto Marina Alaimo)

E’ animata da un’insolita vivacità di locali molto curati ed invitanti, ma anche dai ritmi lenti delle vecchie signore sedute nei vicoli del paese a fare inciuci taglienti e coloriti che difficilmente riuscirete ad ignorare. Il paese per la bellezza delle spiagge, per la purezza dell’acqua del mare ed i servizi offerti ha ricevuto i riconoscimenti della Bandiera Blu e delle 5 Vele di Legambiente.

Anna Tasselli

Il ristorante Odissea di Anna Tasselli ha sede in un vecchio convento francescano del 1200, posto in posizione strategica, affacciandosi dalla grande terrazza si può godere della splendida vista sulla costa affiancata per chilometri e chilometri da un’immensa distesa di olivi secolari, alle spalle invece impera la presenza della Cattedrale circondata dalle mura medievali.

Appena entrati Anna ci mostra con orgoglio l’antico frantoio ottocentesco situato di fianco alla sala interna, separato da una vetrata che ne rende possibile la vista durante il soggiorno. La sala esterna si articola in uno splendido agrumeto dove tra luci soffuse ed una estrema cura dei particolari si gode di un’atmosfera intima ed accogliente.

Odissea, cozze gratinate (Foto Marina Alaimo)

La cucina proposta punta decisamente ai prodotti del mare, è di impronta tradizionale, con qualche accento un po’ demodè, come i crudi di salmone pesce spada e tonno marinati offerti tra gli antipasti.

Odissea, il crudo di pesce (Foto Marina Alaimo)
Odissea. Parmigianina di ricotta samorza affumicata e zucchine (Foto Marina Alaimo)

Tra gli antipasti abbiamo provato anche la parmigiana di ricotta, scamorza affumicata e zucchine

Odissea. Ravioli di pesce spada con gamberi di Gallipoli (Foto Marina Alaimo)

poi i ravioli di pesce spada con gamberi di Gallipoli e perle di Balik, ancora millefoglie di orata e melanzane

Odissea. Gamberone viola su incapriata (purea di fave e cicoria) (Foto Marina Alaimo)

Poi la tradizionale “incapriata” (purea di fave e cicoria) con gamberone viola avvolto in lardo di Martina Franca.

Odissea. Ravioli di zucchine, melanzane e cacioricotta (Foto Marina Alaimo)

Tra i primi abbiamo assaggiato degli ottimi ravioli di zucchine e melanzane con cacio ricotta

Odissea. Coda di rospo su crema di patate (Foto Marina Alaimo)

Seguiti da una coda di rospo su crema di patate con crema mediterranea fatta di olive, capperi ed olio extravergine d’oliva.

Fiano Minutolo di Polvanera

In abbinamento ai  piatti abbiamo scelto a tutto pasto con un eccellente Minutolo 2010 di Polvanera, vino estremamente interessante, dai profumi intensi che ricordano un po’ le caratteristiche di un moscato, ha toni erbacei, sentori di timo ed agrumati, il sorso è pieno e scattante con acidità volitiva, accenti salini e lunga persistenza.

Odissea. Sporcamuso (Foto di Marina Alaimo)

Molto buoni  i dolci  tra i quali abbiamo scelto un delizioso “sporca musso”, così detto perché è impossibile non imbrattarsi il viso gustandolo, una sorta di millefoglie con crema pasticcera e fragole

Odissea. Bavarese di fragole (Foto Marina Alaimo)

poi una delicata bavarese di fragole.

Un bel posto, insomma, condito dalla simpatia e dalla competenza di Anna.


13 commenti

  • Carla

    (23 agosto 2011 - 12:19)

    IIncantevole Ostuni,l’ho vista di corsa, bellissima la Cattedrale, ma se avrò occasione di tornarci visiterò senz’altro questo posto delizioso!

  • Lello Tornatore

    (23 agosto 2011 - 13:37)

    Bellissima descrizione di Ostuni, complimenti Marina…ah, il Salento, come mi manca!!! Ma mi morderei le mani, per quanto mi manca la conoscenza della fantastica Anna, e a pensare che ero lì lì per farla…ho saputo dopo che era a Radici Wines. Mi auguro di vederci in autunno anche per gustare le sue prelibatezze,vero Anna?

    • Anna tasselli

      (23 agosto 2011 - 14:50)

      Grazie mille a Marina che ha saputo descrivere al meglio mia passione innanzi tutto per Ostuni e poi per la mia “creatura”l’Odissea”.E’ stato un vero piacere poterla incontrare e conoscere ….@Lello,non manchera’ assolutamente occasione,certo che da voi in autunno dovro’ contenermi,tra funghi, selvaggina e salumi vari non so’ se ritorno con le mie gambe o rotolando:-)

  • Gianfranco Romanazzi

    (23 agosto 2011 - 14:18)

    A Ostuni si trova uno dei migliori ristoranti giapponesi di Puglia, lo Sho Ann.

  • Tommaso esposito

    (23 agosto 2011 - 15:08)

    Marina mi manca questa parte di Puglia dovrò recuperare

  • Giulio Cantatore

    (23 agosto 2011 - 15:25)

    Brava e complimenti ad Anna,le lodi e gli apprezzamenti non bastano mai per questa donna forte e coraggiosa.
    A presto anna,e continua così.

    • Anna tasselli

      (25 agosto 2011 - 19:53)

      Grazie mille Giulio,e’ vero……ci vuole tanta forza,coraggio e passione per continuare.Ma a me non mancano.-)

  • Lesley

    (23 agosto 2011 - 15:41)

    The White City of Ostuni…amazing! Ristorante Odissea a hidden gem, bravissima Anna (:

    • Anna tasselli

      (25 agosto 2011 - 20:29)

      Grazie Lesley…e’ tanto che non ti si vede ad Ostuni,tutto sommato sei a pochi km:-)
      So’ che Villa Magnolia ti impegna tanto e in questo periodo e’ difficile per tutti,ma dalla prossima settimana un tuffo in piscina in tua compagnia lo faro’.Buon lavoro

  • Marina

    (23 agosto 2011 - 15:46)

    @Tommaso, è incantevole Ostuni, davvero mozzafiato.

  • Mimmo Gagliardi

    (23 agosto 2011 - 16:45)

    Che meraviglia…Anna tu lo sai che verrò. vero? un bacione.

    • Anna tasselli

      (25 agosto 2011 - 20:30)

      SEEEEEEEE,campa cavallo che l’erba cresce!!!:-))

  • elio

    (10 settembre 2011 - 08:18)

    Devo andare a Ostuni, proverò certamente queste prelibatezze.
    Il costo di tanta bontà?

I commenti sono chiusi.