Paccheri con agnello e pomodori secchi

Letture: 189

di Virginia Di Falco


La carne di agnello solo lievemente addomesticata da aglio, cipolla e aceto. Saporita grazie ai pomodori secchi, addolcita dall’uva passita della Sicilia. Pasta grossa – e tanto tanto “amidosa” – a piacere.


Ingredienti per 2 persone:

500 gr di agnello, anche a pezzi, possibilmente polposi
200 gr di paccheri o mezzi paccheri artigianali
1 bicchiere di aceto rosso
1 cipolla
2 spicchi di aglio
2 rametti di rosmarino
40 gr di uva “passolina”
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale e pepe q.b.

 

Lasciate marinare per circa un’ora i pezzi di agnello con l’aceto, un spicchio di aglio (anche di più, se vi piace un gusto più intenso) e il rametto di rosmarino. In una padella lasciate imbiondire la cipolla nell’olio e aggiungete uno spicchio di aglio, l’altro rametto di rosmarino i pezzi di carne facendo cuocere perbenino, per almeno un’ora (a seconda della grandezza dei pezzi). La carne dovrà risultare morbida e tenera. Se occorre, aiutatevi con del brodo o dell’acqua tiepida. Tirate via lo spicchio d’aglio e il rametto consumato del rosmarino. Aggiungete alla fine i pomodori secchi tagliati a striscioline, l’uva passolina; aggiungete un pizzico di sale e fate andare a fuoco minimo, per cinque minuti.
Nel frattempo che l’acqua (poco salata) raggiunga il bollore, liberate dall’osso i pezzetti di carne di agnello e riponeteli nuovamente nella padella insieme al fondo di cottura. Conditevi la pasta al dente e servite i paccheri ben caldi, a piacere con una macinatina di pepe.

 

7 commenti

  • Lello Tornatore

    (2 novembre 2012 - 13:24)

    …all’irpina!!! Oh, adesso si comincia a ragionare!!! ;-)) …e che bevi in abbinamento?

    • Luciano Pignataro

      (2 novembre 2012 - 13:26)

      All’Irpina? Scusa, mi risulta che la pasta sia di Gragnano, l’olio della sabina, l’agnello abruzzese e i pomodori calabresi. Cosa c’è di irpinia, provincia di benevento, a parte la cuoca?

      • Lello Tornatore

        (2 novembre 2012 - 13:58)

        Beh, noi mettiamo a punto le ricette con i nostri meravigliosi prodotti, poi ognuno è libero di fare come gli pare!!! Non siamo mica qui a fare i choosy…;-)) @ Virginia: non appena Avellino sarà capoluogo di regione, proporrò un recupero di tutti gli irpini…all’estero!!! ;-))

  • Virginia

    (2 novembre 2012 - 13:37)

    Lello caro, scusa, ma te la sei chiamata ;)

  • Marcello

    (2 novembre 2012 - 14:50)

    All’Irpina??…. Ba’ come al solito sto Tornatore non si capisce se ci e’ o ci fa, poi mette un po’ di :-)))) e se’ vo’ appara’

  • Rita

    (2 novembre 2012 - 18:07)

    Ma a chi non piace l’agnello e per di più servito insieme alla pasta come si fa?
    Certo un bel problema: io sono “pro pasto completo” perché in genere il piatto unico mi lascia sempre un po’ insoddisfatta!

  • Paky

    (3 novembre 2012 - 16:15)

    a Virgi, ste dritte so proprio na favola!!! già me vedo.
    E proverò domani..
    Bacioni.

I commenti sono chiusi.