Padova, gelateria Grom. I low cost padano -5

Letture: 194
La gelateria Grom

Padova, GROM Gelateria
Piazza dei Signori 33
Tel. 049. 8754373
Aperto sempre
http://www.grom.it

Lascio Piazza delle Erbe sguarnita ormai di ogni bancarella con i piccioni che beccano quel che rimane. I portici e poi Piazza dei Signori.
I portici

Miro il Leone della Repubblica. Segna anche qua il potere che fu di San Marco.

Piazza dei Signori

Si cammina da un bel po’ con gli affreschi di Giotto agli Scrovegni ancora nel cuore.

Grom! Mannò.

E’ pura serendipity!

Me ne ero dimenticato, però la storia di questi due giovani gelatai mi incuriosiva da parecchio.

Grom non scende più giù di Siena. Allora tocca assaggiarlo a Malibu o a Tokio.

Scherzo.

Un dubbio: il gelato non si è fermato a Lancusi?

Certo, ma Grom pare che sia all’altezza di Matteo. Vediamo.

L'ingresso

Gusti di Agosto:  albicocca, pesca, fico, limone.

E poi fiordilatte, pistacchio, crema come una volta, caffè, cioccolata.

I gusti disponibili

Limoni di Sorrento, mandorle di Avola, fichi bianchi o neri, caffè cru San Pedro Necta, cioccolato Colombia Teyuna.

La crema di Grom

Tutto certificato, presidi Slow Food, molto biologico nell’azienda di Castiglione d’Asti.

C’è poca gente: è un bel momento per dedicarsi agli assaggi, complice la gentile commessa.

Uhelà. Che bello. E’ tutto chiuso nei pozzetti cilindrici.

Il banco dei gelati

Quanti saranno? Una trentina?

L’ossigeno è il peggior nemico della frutta e non solo.

Ottimo indizio. Metodo naturale per garantire freddo costante.

Come ai tempi dell’infanzia.

C’è poi il gusto della sorpresa. Che ci sarà là sotto il coperchio di acciaio?

Sorbetto di anguria e limone

Si inizi dai sorbetti: colori nature, tenue quasi pastello o vivo appassionato.

Morbidi al gusto. Per nulla aggressivi. La frutta si sente ed è buona.

Dai con le creme: fiordilatte. Ah, il sentore lungo della panna lipidosa al palato, eccolo qua.

La prova del pistacchio, siriano ché da Bronte non giungono più? Superata.

La cioccolata. Mammamia, prigioniero del freddo riesce a liberarsi il profumo del cacao colombiano.

Divertente e schioppettate la crema di Grom con scaglie di battifollo.

Biscotti di battifollo

Una delizia il sorbetto di cioccolato.

Che dire di più?

Viva l’Italia unita dal gelato: da Torino a Lancusi.

I low cost Padano-1. Al Duomo di Verona

I low cost padano-1 Verona, Antica Trattoria al Duomo

I low cost padano-2. Vicenza, il risino e il baccalà

I low cost padano – 3. Garda, la trattoria al Graspo

I low cost padano -4. San Bonifacio, Pizzeria I Tigli. L’altra faccia della pizza

20 commenti

  • Antonio Scuteri

    (15 settembre 2010 - 16:16)

    Scusate se approfitto di questo post con un OT

    Ma volevo fare le mie congratulazioni a Luciano per il grande risultato appena raggiunto (da meno di un minuto). Missione compiuta :-D

  • fabrizio scarpato

    (15 settembre 2010 - 16:17)

    3408. Complimenti Luciano. ;-)))

  • roberto

    (15 settembre 2010 - 16:23)

    Sorpasso effettuato , in questo momento + 1. Complimenti ! :-))

  • Luciano Pignataro

    (15 settembre 2010 - 16:43)

    Grazie ragazzi, mo’ ci mangiamo il gelato di Tommaso, poi in serata, al chiaro di luna, ci deliziamo con il festival della mente :-)

    • Giuseppe Grammauta

      (15 settembre 2010 - 17:02)

      3412…e chi ti riprende più.Complimenti Luciano!

    • tommaso esposito

      (15 settembre 2010 - 18:12)

      Complimenti guagliò.. Sei big davvero

    • monica

      (15 settembre 2010 - 20:21)

      Auguri!!!!!

  • marco contursi

    (15 settembre 2010 - 17:40)

    COMPLIMENTI LUCIANO…. :-))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))

  • Francesco Rizzuti

    (15 settembre 2010 - 18:14)

    e compilmenti

  • Luigi

    (15 settembre 2010 - 19:39)

    Cmq, al buio, complimenti Lucià.

  • Lello Tornatore

    (15 settembre 2010 - 20:03)

    @ Luciano : oggi sono stato da Luigi Tecce, indovina cosa ho bevuto? Quello che ci sarebbe voluto per festeggiarti, all’altezza di questo traguardo. Complimenti e ad majora, Big Luciano!!!
    P.S. Ma un capretto no, Giancarlo? ;-))))))))))))))))))))))))))))))))

  • monica

    (15 settembre 2010 - 20:24)

    Come mai si parla di Grom? Quando ho parlato di quello di Perugia con moderato entusiasmo per le soluzioni di comunicazione, per poco i frequentatori gourmet di questo blog mi mangiavano viva?! Operazione di marketing hanno detto tutti gli snobbini. Sembrava che a nessuno piacesse. : )) Maffi 2 in testa. Bene! Intanto: complimenti a Pigna per il risultato!!!

    • Tommaso Esposito

      (15 settembre 2010 - 22:45)

      Monique, hai ragione. L’importante che io e te siam d’accordo. Questi bricconcelli stanno pariando. Lasciamoli divertire. ;-)

      • Monica Piscitelli

        (16 settembre 2010 - 00:56)

        Mi rendo conto: non è per tutti, Tom! ; ))

  • giancarlo maffi

    (15 settembre 2010 - 18:22)

    C…I nostri ,luigi,C…I nostri :-)

  • Vignadelmar

    (15 settembre 2010 - 19:14)

    + 1 !!!!!!!!

    Ciao

    .

  • giancarlo maffi

    (15 settembre 2010 - 19:49)

    parlavo di CAZZI, luigi , CAZZI NOSTRI: UN PUNTINO = UNA LETTERA.

    i coglioni sono quelli che non si dichiarano, od usano mezzucci. alcune volte abitano sulla cassia, a roma.

  • Vignadelmar

    (15 settembre 2010 - 20:28)

    Ricordo a tutti, Maffi incluso, come non sia obbligatorio rispondere a qualcuno.
    A volte si può e si deve essere selettivi.
    .
    Ciao

  • marco contursi

    (15 settembre 2010 - 22:09)

    posso fare il compare di duello di Giancarlo?quale l’arma scelta,spada o forchetta?io opto per la seconda,magari gara a chi mangia più salsiccia come Bud Spencer e Terence Hill che si giocavano la dune buggy rossa……….ogni volta che vedevo quel film mi veniva una fame……. :-D

  • Tommaso Esposito

    (17 settembre 2010 - 22:56)

    sta per rilassarsi cazzeggiando ( più o meno)! :-)

I commenti sono chiusi.