Paestum, Caseificio Torricelle: mozzarella da visitare

Letture: 440
azienda torricelle

di Enrico Malgi

Alzo gli occhi al cielo in una calda e serena notte d’estate senza la minima nuvola. Posso scorgere miriadi di stelle luccicanti e, soprattutto, una grossa e argentea luna piena. Penso tra me: vuoi vedere che la mozzarella che volevo gustarmi a cena è volata via dal piatto fin lassù ed ora non scende più per dispetto? Vabbé, ne troverò un’altra da mangiare, certamente non di quelle dimensioni, s’intende! Le sensazioni che si provano per questo pregiato, inconfondibile, succoso, perlaceo latticino sono inspiegabili. Provate a mangiarla comodamente seduti, con gli occhi chiusi e masticate lentamente per assaporare tutto il gusto e la freschezza. Sublime, vero? E allora sia benedetto chi la inventò e benedetta, soprattutto, sia la bufala che produce un latte così ricco di sali minerali, di proteine e di vitamine e che contiene poi acidi grassi insaturi più digeribili e poco colesterolo, per poter confezionare una così prelibata squisitezza!

 

L'insegna
banco produzione di torricelle

 

cagliata

La bufala è un bovino originario dell’Asia e sembra che sia approdata in Italia addirittura nel III secolo a.C. al seguito di Pirro, oppure, come qualcun altro asserisce, è apparsa nel VI secolo d.C. portata dai Saraceni e successivamente adottata dai Longobardi. Fatto sta che ha trovato il suo habit naturale in Italia meridionale, in modo particolare in Campania, dove ha trovato pianure ricche di paludi ed acquitrini, idonei alla sua sopravvivenza. Gli inventori della mozzarella, però, sarebbero stati dapprima i monaci del luogo e successivamente i Normanni.

casaro e collaboratori al lavoro

 

fase di lavorazione

 

Altro momento di lavorazione

Il primo caseificio che incontro nel mio breve itinerario pestano che produce mozzarella di bufala campana Dop è quello di Torricelle, uno dei più vecchi del territorio in quanto è attivo dal 1993. La proprietaria è la signora Maria Bifulco.

lavorante

 

lavorazione pasta

 

mani in...pasta

 

mozzatura

L’azienda, che conta quindici dipendenti, è dotata di moderne attrezzature, pur praticando una lavorazione esclusivamente artigianale. E’ ubicata in mezzo ad una verde spianata alle falde del monte Calpazio.

Un premio conseguito da torricelle

 

preparazione della mozzarella

 

un'altra fase di preaparzione della mozzarella

 

prodotti caseari
trecce già pronte

 

Produce, oltre alla classica mozzarella, anche quella affumicata, ricotta, bocconcini, trecce, ciliegine, burro, scamorza, scamorzone, vari formaggi e gelati artigianali con latte di bufala. I prezzi sono abbastanza convenienti: la mozzarella costa 12,00 euro e la ricotta 7,00. L’azienda Torricelle ha ottenuto alcuni prestigiosi riconoscimenti a livello nazionale. Il punto vendita è sempre aperto al pubblico durante tutto l’anno. I recapiti sono i seguenti:

Caseificio Torricelle Progetto Bufala Sas
Via Torricelle, 1 – 84063 Capaccio-Paestum (SA)
Tel. 0828 811318 – Fax 0828 721165
info@caseificiotorricelle.itwww.caseificiotorricelle.com

 

A questa mozzarella abbino un Fiano Valentina Igt Paestum di Alfonso Rotolo. Prosit!

4 commenti

  • tracie parzen

    (3 maggio 2012 - 17:43)

    che bella! me fa venire acqua in boca. quanto mi manca la vera mozzarella!!

  • Lello Tornatore

    (3 maggio 2012 - 18:54)

    …macchè “volata al cielo”, Enrico, mentre tu ammiravi le stelle…qualcuno te l’avrà fregata!!!

  • enrico malgi

    (3 maggio 2012 - 21:20)

    Lello, non sarai stato mica tu, eh??? Sei proprio un birichino incorreggibile ;))))))))
    Tracie, allora vieni alle Trabe la settimana prossima.

  • […] Paestum, Caseificio Torricelle: mozzarella da visitare […]

I commenti sono chiusi.