Paestum, Maida

Letture: 97

Località Spinazzo Via Tempa di Lepre,31/33
Tel. 0828.722953
Fax 0828.722953
www.agrimaida.it
info@agrimaida.it

Apertura: Aprile-Settembre, soltanto su prenotazione
Carte di credito: Visa-MasterCard
Lingue parlate: nessuna
Posti letto: 12/15 in sei stanze

Legno e mattoni, colori caldi che trasmettono un’atmosfera di familiarità, sono i tratti distintivi della struttura. Situato su una piccola altura a circa 5 chilometri dalle antiche mura di Paestum, l’agriturismo si trova a confine tra la Piana del Sele e le prime pendici dell’arco collinare di Capaccio. Il paesaggio circostante regala allo sguardo contrasti straordinariamente suggestivi, uno scorcio di mare e subito dopo il verde incontaminato. Le camere, molto confortevoli, sono arredate con mobili poveri, rigorosamente in legno.

Ristorante
Apertura: solo per gli ospiti che pernottano
Coperti: 40

Cucina familiare. Da assaggiare le marmellate di verdure servite con formaggi locali, sempre caprini. La pasta, fatta in casa, è ottima: da non perdere i fusilli o i ravioli, e neppure la pasta e fagioli preparata con la cotica e il piccante. Da provare anche il pollo alla cacciatora, la crostata di frutta e le caratteristiche confetture, specialmente quella alle pere con le noci abbinata alla ricotta di bufala,un ottimo dessert.

Oggettistica gastronomica
E’ una delle realtà gastronomiche più singolari della Piana di Paestum. Maida, di Francesco Vastola, basa i suoi prodotti sulle tradizioni cilentane, perseguendo una fondamentale filosofia basata sulla ricerca della qualità ad ogni costo.
L’avventura di Francesco inizia in un periodo in cui l’agricoltura non va molto bene. Deve ingegnarsi per migliorare la situazione della sua azienda agricola. Si rivolge alla nonna, mamma e zie, inizia una ricerca sulle vecchie ricette cilentane, utilizzando per la trasformazione e la conservazione i metodi di una volta, al solo scopo di portare in tavola i sapori di un tempo. Ben presto il suo lavoro viene abbondantemente gratificato, i prodotti di Maida finiscono sulle tavole di importanti ristoranti, un esempio per tutti è Don Alfonso a Sant’Agata sui Due Golfi. Da Maida i prodotti non coltivati in azienda provengono da agricoltori di fiducia, mentre l’unico olio utilizzato è l’extravergine d’oliva del Cilento, senza aggiunta di coloranti e additivi.
Impossibile citare tutti i prodotti di quest’azienda, tra cui: carciofini, peperoncini tritati, pomodori verdi farciti, pomodori secchi, peperoncini piccanti farciti con tonno e olive o acciughe e capperi, melanzane piccole ripiene, melanzane, asparagini, cicoria selvatica, zucca e fichi sott’olio. Tra le creme da spalmare sui crostini vale la pena citare la crema di melanzane grigliate con pomodori secchi, di carciofi, di olive al cacao, di pomodori verdi, di pomodori secchi, cipolla di Montoro grigliata. Tra le confetture: extra di fichi bianchi del Cilento, di pere e noci, di mela annurca, cipolla di Montoro, uva fragola, peperoncino, pomodoro giallo e marmellata di arance con cedro cipolle e zenzero.E ancora il pelato e il passato del pomodoro giallo.

Dotazioni
Il mare è a pochi chilometri ma per chi non vuole spostarsi c’è un’accogliente piscina.