Paestum, Podere Rega

Letture: 102

Via Porta Giustizia
Tel. 0828.722432
Fax 0828.724544
Sito web: www.podererega.it
E-mail: podererega@tiscali.it

Apertura: dall’1 marzo al 31 ottobre e dal 15 dicembre al 7 gennaio
Carte di credito: tutte
Lingue parlate: inglese e francese
Posti letto: 8 in quattro stanze
Tv in camera
La struttura da cui è stato ricavato l’agriturismo consiste in due edifici rurali, una stalla e un fienile, risalenti alla fine degli anni ’50. Strategica la sua posizione: il lungo viale d’ingresso sbuca di fronte alle mura dell’antica città, dall’esterno è possibile vedere in lontananza il Tempio di Nettuno. A rendere magica l’atmosfera contribuisce il fiume Capodifiume che costeggia l’edificio, e accanto al quale è possibile gustare le prelibatezze preparate, stando seduti sul terrazzo esterno. L’arredamento è caratterizzato da numerosi mobili di antiquariato, appartenenti alla famiglia, o acquistati nel Cilento. Al centro della sala da pranzo spicca il camino aperto su tutti e quattro i lati che s’ispira alle costruzioni delle bufalare del diciassettesimo secolo dove serviva per l’affumicatura dei formaggi. In questo agriturismo, che si estende su dieci ettari di terreno, si punta a promuovere i prodotti territoriali con un approccio storico-culturale.

Ristorante
Apertura: stesso periodo dell’agriturismo, solo su prenotazione
Coperti: 35/40

Gli antipasti sono a base di verdure, formaggi di bufala e affettati di produzione locale. Tra i primi piatti è possibile trovare ravioli con ricotta di bufala in salsa di asparagi o di carciofi e crespelle con ricotta di bufala e carciofi, come il resto del menù, in base ai prodotti di stagione. Tra i secondi pollo con olive verdi e alloro e coniglio con salvia e crema di olive nere. Il menù dei dolci d’estate prevede un semifreddo di ricotta di bufala con pere o fragole e in inverno scaglie di pastasfoglia con crema chantilly e sciroppo alla frutta o ancora cestini di cioccolata con crema chantilly con sciroppo di arancio e limone. Vini e olio sono regionali.

Altre notizie
Si coltivano ortaggi e frutta, tra cui pesche, albicocche, susine, fichi da cui si ricava anche la marmellata, utilizzata per i dolci e che è possibile acquistare. La piccola produzione d’olio è dedicata ai clienti dell’agriturismo e del ristorante.

Dotazioni
Quest’azienda è iscritta all’albo regionale delle fattorie didattiche. Ci sono conigli, polli, galline, maiali, tacchini, oche e altri volatili. Sia i clienti che le scolaresche potranno apprendere segreti dell’allevamento e dei frutteti dove le piante hanno un cartellino che ne indica le caratteristiche botaniche. Inoltre, c’è un punto di degustazione dov’è possibile assaporare e acquistare prodotti dell’azienda: marmellate di albicocche, pesche, fichi, frutta sciroppata, succhi sciroppati, creme di ortaggi, in particolare crema di carciofi, prodotti sottolio e sottaceto, pane, biscotti, gelati. Intorno all’edificio si estendono circa 6 mila metri quadri di spazio verde
Le camere sono dotate di aria condizionata e riscaldamento.

Paola Desiderio