Paladino 2012 Fiano Irpinia Doc Colli di Castelfranci

Letture: 130
Paladino Fiano 2012 Colli di Castelfranci
Paladino Fiano 2012 Colli di Castelfranci

Era il 2002 quando Giuseppe Gregorio e il cognato Gerardo Colucci avviarono questa cantina nelle colline silenti di Castelfranci, il tetto del’areale docg del Taurasi. Dopo tredici anni i loro bianchi possono essere stappati per godere e rinfrescarsi. Ad Vinitaly ho rivisto uno dei miei amori, il Fiano Paladino a cui avevo assegnato il riconoscimento del «cuore» nella guida del 2006 dedicata ai vini d’Irpinia.
Rimettere il naso nel millesimo 2012 a tre anni di distanza dalla vendemmia significa ritornare immediatamente ai primi assaggi di questo bianco ottenuto da uve leggermente surmature e con una sosta sulle fecce lunga molti mesi. Una selezione di chi ha creduto sin dal primo momento alle potenzialità del Fiano anche fuori dall’areale della docg.
Il risultato è un vino austero, non esuberante nonostante il protocollo, di grande finezza e assolutamente pieno di energia giovanile. Una bottiglia che dall’azienda esce a meno di dieci euro e che potrete conservare per tutta la vita perché si tratta di vini che invecchiano mai. Un altro aspetto importante che mi preme sottolineare eè che non si tratta di uve comperate, come spesso accade ad aziende che operano fuori dalle docg, ma coltivate in proprio. Un vino di vigna dunque, lavorato semplicemente in acciaio come ormai è uso per la stragrande maggioranza dei vini campani.
Queste bottiglie hanno una incredibile valore a tavola perché sono abbinabili alla stragrande maggioranza dei cibi. Per fare un esempio, non c’è risotto su cui questo Fiano, con la sua complessità non starebbe sicuramente bene regalando soddisfazione.
L’azienda vede affacciarsi adesso anche una giovane generazione che raccoglie i sacrifici della precedente impegnata anzitutto a riconquistare la consapevolezza delle ptenzialità perse con la fillossera e la guerra. Storie di un passato che si ritrovano nelle bottiglie e che fanno la differenza.

Sede a Castelfranci, contrada Braudiano. Tel e fax 0827.72392. www.collidicastelfranci.com. Ettari: 25 di proprietà. Bottiglie prodotte: 100mila.