Pasquale Brillante replica a Nicoletta Gargiulo

Letture: 130
Pasquale Brillante

Spettabile Associazione Italiana Sommelier Campania

In merito al comunicato da Voi diffuso ai soci e sui canali di comunicazione dell’associazione in data 29 Ottobre 2014, e riportata come da vostra segnalazione sul Lucianopignataro.it, in qualità di socio e ai fini di una corretta, completa e precisa comunicazione, Vi chiedo di inviare ai soci nelle stesse modalità la mia replica.

Il provvedimento del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, che ha revocato, in via di cognizione sommaria e urgente, la sospensione della delibera di approvazione dello statuto, è un provvedimento che decide solo sulla necessità di intervento celere, da parte del Giudice, sulla vicenda, senza dichiarare la validità di alcunchè.

Anzi: lungi dal ritenere valida l’assemblea del 24.03.2014, il Tribunale ha invece revocato la sospensione della delibera perchè “in considerazione dell’avvenuto svolgimento delle elezioni nazionali e regionali in data 23.6.2014”, risulterebbe venuta meno la necessità di provvedere con urgenza sulla vicenda, in quanto, con lo svolgimento delle elezioni, il pericolo di danno si è “tradotto in danno effettivo”.

In poche parole, dunque, il danno che si temeva (lo svolgimento di elezioni illegittime) si è ormai verificato e i diritti degli associati saranno tutelati dal risarcimento.

Che ciò non significhi che le elezioni sono valide, è fatto evidente per tutti, come è evidente a tutti che nemmeno sono state dichiarate valide l’assemblea e la delibera.

Ad oggi, dunque, l’unico dato certo è che il Tribunale ha dichiarato le elezioni come un “danno effettivo” e che tutto resta ancora soggetto al vaglio del Magistrato (davanti a cui il giudizio prosegue nel merito).

In ogni caso, ancora per ossequio alla verità, si tiene a precisare che anche sulla necessità che il Tribunale intervenga in via di urgenza la partita è tutt’altro che chiusa, essendo stato, il predetto provvedimento, impugnato.