Pasta e cicerchie con le cozze e polvere di pomodoro e pane croccante

Letture: 274
Pasta e cicerchie con le cozze

Questo piatto è stato presentato da Michele Grande, chef e patròn del ristorante La Bifora di Bacoli all’Anteprima Malazè 2013 nel suggestivo scenario del cratere della Solfatara di Pozzuoli.

Michele Grande della Bifora con la sua pasta cicerchie cozze e polvere di pomodoro nel cratere della Solfatara

 

Pasta e cicerchie con le cozze

Di
Ricetta raccolta da Marina Alaimo

Ingredienti per 4 persone

  • 200 gr di Cicerchie Bacolesi
  • 2 kg di Cozze della Punta di Capo Miseno aperte a crudo (conservando l' acqua che le stesse contengono)
  • 150 grammi di Pasta mista
  • 1 mestolo di olio extravergine d'oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 peperoncino
  • prezzemolo
  • sedano

Preparazione

Ventiquattro ore prima di cucinare mettere in ammollo le Cicerchie in acqua tiepida e sale.
Scolare le cicerchie e cuocerle in acqua per circa 2 ore.
In una casseruola alta (diametro 22 cm), rosolare nell'olio evo lo spicchio d'aglio con il peperoncino e un gambetto di sedano, aggiungere metà delle cozze precedentemente aperte a crudo. Nell’aprire le cosse raccogliere l’acuq contenuta in una ciotolina per poi utilizzarla nella cottura della pasta.
Successivamente aggiungere le cicerchie gia' cotte.
Colmare la casseruola per tre quarti di acqua (utilizzando anche quella delle cozze), portare ad ebollizione e aggiungere la pasta. A metà cottura della pasta unire le cozze rimanenti(sempre aperte a crudo). Non aggiungere sale prima di aver controllato la salatura.
A cottura ultimata completare il piatto con basilico fresco, aglietto tritato, e polvere di pomodoro.

La Bifora ha sede in via Virgilio 210 Bacoli (NA) tel. 081 8687324

Vini abbinati: Falanghina dei Campi Flegrei

Un commento

  • Mimmo Gagliardi

    (29 giugno 2013 - 15:34)

    E quant’era buono. Abbinato a falanghina o piedirosso flegreo raggiunge il suo massimo

I commenti sono chiusi.