Pasta e cipolla, la ricetta cult della genovese fujiuta

Letture: 1909
Penne e cipolle rigate Gentile

Naturalmente il dibattito è aperto sul tipo di pasta da usare. Le penne rigate di Gentile hanno funzionato benissimo. Ma ci vedo bene anche mezze maniche oppure gli occhi di lupo.

Pasta Gentile e le cipolle bianche

La ricetta è leggermente diversa da quella degli ziti con le genovese fujiuta di Tommaso Esposito e degli ziti alla cipolla ramata di Montoro di Lello Tornatoreperché abbiamo cercato un po’ di concentrazione di sapore in più.

zp8497586rq

Penne rigate e cipolle

Ingredienti per 2 persone

  • 200 g di penne rigate
  • 6 cipolle bianche medie
  • un cucchiaino da caffé di aceto balsamico dop
  • 4 cucchiaio di olio d'oliva
  • un ciuffo di basilico
  • un peperoncino verde
  • una girata di pepe nero
  • cacioricotta salato di capra o pecorino romano

Preparazione

Partite tagliando finemente mezza cipolla e il peperoncino verde pensato come primo elemento di contrasto alla dolcezza.

Lasciate pure indorare in olio d'oliva sino al limite del bruciacchiato perché l'allungo fumé funziona nel piatto finale.

A questo punto aggiungete le altre cipolle tagliate grossolanamente.

A fuoco lento, bisogna cuocere a vista sino a quando le cipolle non avranno cacciato l'acqua ottenendo una buona concentrazione di sapore.

A questo punto aggiungete il cucchiaino di aceto balsamico e un mestolo di acqua calda.

Intanto buttate la pasta

Aspettate che le cipolle si siano nuovamente ristrette e aggiungete le penne cotte al dente.

Saltate insieme e impiattate.

Aggiungete una grattata di cacioricotta o pecorino, una girata di pepe e il basilico.

Voilà.

Vini abbinati: Coda di Pecora Il Verro