Pasta e patate in bianco con conciato romano

Letture: 326

Questo piatto molto semplice nasce (anche) come ricetta di recupero. Se avete da parte qualche patata bollita avanzata da un’altra preparazione oppure se nella dispensa sono rimaste piccole quantità di pasta di diversi formati raccolte nel vostro personalissimo sacchetto di pasta “ammischiata” usatele per questa ricetta e, all’occorrenza, per tutti i tipi di minestra.

Pasta e patate "ammischiata" in bianco

Ingredienti per 4 persone

  • 380 gr di pasta "ammischiata" (mista)
  • 4 patate medie
  • 1 porro
  • 1 spicchio d'aglio
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 100 gr di parmigiano grattugiato
  • 10 gr di conciato romano
  • pepe nero qb, da macinare al momento
  • sale grosso e fino q.b.

Preparazione

Fate bollire le patate, pelatele e lasciatele raffreddare.
In un tegame alto e largo fate imbiondire uno spicchio di aglio nell'olio extravergine di oliva e poi aggiungetevi il porro, tagliato a rondelle molto sottili.
Togliete l'aglio e unitevi le patate: una metà tagliate a cubetti e l'altra metà schiacciate con la forchetta. Lasciatele insaporire a fuoco moderato e, se necessario, rendetele più cremose aggiungendo un po' d'acqua di cottura della pasta.
Aggiustate di sale.
Scolate la pasta mista e mantecate nella padella con le patate e il parmigiano.
Chi ama un gusto più deciso può aggiungere un po' di provola affumicata oppure qualche scaglia di di conciato romano.
Completate il piatto con abbondante pepe macinato al momento.

Vini abbinati: Sophia 2011 Greco Campania igt Cantina Giardino