Pasticceria De Vivo a Pompei: panettone sfogliatella tanto altro

Letture: 664
Pasticceria De Vivo, il team
Pasticceria De Vivo, il team

di Marco Contursi

E’ qui dal 1955, da poco ha rinnovato la sede storica con un arredamento moderno ed elegante e il laboratorio a vista. Quella di De Vivo è una della pasticcerie storiche di Pompei. Oggi ad aiutare Marco, erede della tradizione familiare troviamo la moglie Ester e la figlia Simona mentre il laboratorio è affidato a un giovane ma esperto pasticciere di San Marzano,Vincenzo Faiella, appena trentenne ma con oltre 15 anni di esperienza alle spalle, avendo iniziato poco più che bambino nel laboratorio di Toti Catanese, maestro lievitista.

De Vivo con il  pasticciere Vincenzo Faiella
De Vivo con il pasticciere Vincenzo Faiella

 

Pasticceria De Vivo, l'impasto
Pasticceria De Vivo, l’impasto

Qui si viene per una ricca prima colazione, tanti gli appassionati della soffice brioche, preparata anche in versione magnum, del dolce alla cannella, introvabile altrove,o dei semplici ma ottimi cornetti. Grande attenzione alle materie prime e tempi di lavorazione naturali, questi i segreti di De Vivo che conta estimatori da tutta la Campania. Famosa la sua sfogliatella riccia, che come Marco ci tiene a sottolineare, viene preparata interamente nel laboratorio interno mentre molte pasticcerie oggi si avvalgono di sfoglie già pronte da farcire, per fare velocizzare il lavoro.

Pasticceria De Vivo, la sfogliatella
Pasticceria De Vivo, la sfogliatella

E proprio la regina dei dolci napoletani ha ispirato l’ultimo panettone nato in casa De Vivo, quello appunto alla sfogliatella. “Non è stato facile inglobare la ricotta fresca nell’impasto ma dopo decine di tentativi ci siamo riusciti e il risultato fnale ci rende molto orgogliosi. Abbiamo cosi voluto festeggiare i 60 anni della nostra pasticceria”.Un vero record del buon mangiare. Ma nella linea dei panettoni, tutti a lievitazione naturale di ben 36 ore, troviamo pure quello ottimo a Rhum e cioccolato, con una ganache di pregiato cioccolato monorigine al 55% di cacao che farà impazzire i golosi, quello cilentano con fichi per gli amanti della terra di Parmenide, quello con le albicocche del Vesuvio e quello ai marroni piemontesi, tutti davvero ottimi e da provare.

Pasticceria De Vivo, il panettone sfogliatella
Pasticceria De Vivo, il panettone sfogliatella

 

Pasticceria De Vivo, il panettone
Pasticceria De Vivo, il panettone

Ma sono davvero tante le specialità di questa pasticceria che trovandosi a pochi metri dagli scavi strizza un occhio alla clientela americana con una linea dolci di ispirazione “Yankee”: oreo cake, snakers cake, cupcake, donuts per gli americani nostalgici o per gli italiani che vogliono fare un viaggio dolce nelle tradizioni di oltreoceano.

Pasticceria De Vivo, Oreo Cake
Pasticceria De Vivo, Oreo Cake

Non poteva infine mancare un omaggio alla antica Pompei con una rivisitazione di un dolce romano, il Panis Dulcis Pompei. Un soffice impasto fatto con lievito madre e arricchito da mandorle, pinoli,albicocche e melograno che, selvatico, cresceva abbondante alle falde del Vesuvio.

Pasticceria De Vivo, il Panis Dulcis
Pasticceria De Vivo, il Panis Dulcis

Un modo gustoso per ricordare chi ha reso grande e famosa Pompei in tutto il mondo: i pompeiani di duemila anni fa. Tra una visita agli scavi e una preghiera alla beata Vergine del Santuario, un indirizzo davvero eccellente per una sosta golosa.

 

Pasticceria De Vivo

via Roma, 36

Pompei

Tel. 081.8631163

www.lapasticceriadevivo.it