Pelike 2007 Fiano Sannio Doc

Letture: 82

OPPIDA AMINEA

Uva: fiano
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Il nome affonda le sue radici al periodo magno-greco ed etrusco: pelike era un’anfora da vino. La degustazione in una serata calda di metà maggio, lungo il corso Garibaldi di Benevento dove era in corso la seconda edizione di ‘Sannio Wine’. Il calore del calice è stato da subito evidente, per niente nascosto da quello atmosferico. Un colore di notevole carica, giallo piacevole. L’esposizione delle vigne è a dir poco ottimale, il sole riscalda fino al tramonto la frutta contribuendo in maniera marcata all’ingiallimento delle uve, l’altezza consente poi alle piante di godere di una buona escursione termica mentre la ventilazione garantisce l’uva sana. L’ingresso è da subito morbido ed avvolgente, con la struttura e l’alcol ben sorretti dalla notevole vena acida. Ma quello che rende veramente interessante il calice è senza dubbio l’avvolgenza minerale che si spalma sull’intero arco palatale. Vino di stoffa, frutto di uve di gran pregio forgiate dalle caratteristiche pedo-climatiche uniche di questa difficile terra a 400 metri di altitudine. Un grande bianco da abbinare a piatti di mare che abbondano di sapore ed alle gustose zuppe della tradizione contadina. L’ingresso della Fratelli Muratori in provincia è sinora l’unico esempio di investimento dal Nord al Sud nel settore vitivinicolo in Campania.

Questa scheda è di Pasquale Carlo

Sede a Benevento. Località Eremita
Tel. 0824.334061
Sito: http://www.fratellimuratori.com
Email: info@fratellimuratori.com
Enologo: Francesco Iacono e Rocco Rotunno
Bottiglie prodotte: 50.000
Ettari: 50 di cui 35 a vigneto
Vitigni: greco, fiano, falanghina, coda di colpe, coda di pecora