Penne all’arrabbiata, ricetta nostalgia

Letture: 253
Le penne all’arrabbiata

Ci sono piatti di moda che emergono dalla nostra memoria improvvisi, di cui magari nessuno parla più perché sono stati declassati in mense o gastronomie di basso profilo. Decisamente le cose brutte posso incidere negativamente e bisogna stare bene attenti a non svendersi.
Ecco che grazie alla ricetta di Angelica Sarno delle Conserve Graziella ritorna prepotente, e credo che si tratti di un piatto semplice, efficace, e soprattutto buonissimo se preparato con ingredienti di alta qualità.

Penne all'arrabbiata

Ingredienti

  • 320 grammi di penne rigate
  • 400 grammi di pomodori pelati Graziella
  • 20 grammi di parmigiano
  • 100 grammi di pancetta affumicata
  • Due cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Uno spicchio di aglio
  • Un peperoncino piccante
  • Sale

Preparazione

Taglia a dadini la pancetta e pela lo spicchio di aglio. Fai scaldare in una casseruola 2 cucchiai di olio e aggiungi a fuoco vivo l'aglio e la pancetta, facendoli rosolare per 5 minuti.

Abbassa la fiamma, quindi aggiungi i pomodori pelati, dopo aver scolato il loro liquido.

Unisci un pezzetto di peperoncino, aggiungi del sale e lascia cuocere per circa tre quarti d'ora.

Nel frattempo, porta all’ebollizione 4 litri di acqua in una pentola e aggiungi due cucchiai di sale grosso e poi la pasta; mescola,abbassa la fiamma e lasciala cuocere, mescolando di tanto in tanto.

Quando la pasta è cotta al dente, scolala, versala in una zuppiera e condiscila con il sugo e con due cucchiai di parmigiano grattugiato.

Mescola in modo da amalgamare bene tutti gli ingredienti.

A Tavola!

Vini abbinati: Gragnano o Lambrusco