Penta di Fisciano (Sa), ristorante Cinque Porte e i piatti di Raffaele Pappalardo

Letture: 132
Raffaele Pappalardo

Via Iannelli, 8
Tel. 089.958774
www.lecinqueporte.it
Aperto la sera, domenica e festivi a pranzo
Chiuso domenica sera e lunedì

Come era nelle migliori previsioni, Raffaele Pappalardo, chiusa l’esperienza del Conte Andrea, ha rinnovato la cucina delle Cinque Porte di Penta di Fisciano, caratterizzandola con gli ingredienti a lui più cari-le alici di Cetara in primis- dando un tocco di colore che annuncia la primavera, nonostante le bizze del meteo.

Così, per la cena di una comitiva di giovani avvocati, dopo un benvenuto di crema di zucca gialla su ricotta salata sciolta,  lo chef cetarese fa gustare un tris da capogiro.

Il tris di antipasti

Bocconcini di bufala croccanti con crema di piselli e veli di soppressata di bufalo; carpaccio di bufalo con insalatina primaverile e sciolta di ricotta salata aromatizzata all’erba cipollina; tortino di scarola in crosta di pancetta su zuppetta di fagioli.

Risotto asparagi e telline di Raffaele Pappalardo

Ha fatto amicizia con qualche pastore della zona, il giovane Pappalardo e così nei suoi splendidi risotti trovano posto gli asparagi di montagna, abbinati alle telline di mare: un primo piatto gustoso e profumato che stupisce anche il palato.

Schiaffoni fritti ripieni di alici

Non sono da meno, però, i coloratissimi paccheri fritti con ripieno di alici su pomodorini freschi: un piatto assolutamente mai visto alle “Cinque Porte”, che incuriosisce già dalla carta e piace molto.

Totani con crema di patate

Un secondo “marino” con l’interpretazione di Raffaele del più tradizionale totano con le patate, servito con un pizzico di colore in più per celebrare la primavera. Menzione “speciale” per il carciofo fritto con bocconcini di caciocavallo irpino, su vellutata.

Volendo passare al dolce, Raffaele regala un profumato bouquet di odori: delizioso il “suo”  pasticciotto amalfitano scomposto e divertente il morbido alla liquirizia su granella di nocciola di Giffoni. Una serata dal gusto frizzante

Giovanna Fasanino

La precedente recensione del ristorante Cinque Porte

23 commenti

  • Marco Contursi

    (4 maggio 2010 - 17:52)

    tortino di scarola in crosta di pancetta su zuppetta di fagioli……Schiaffoni fritti ripieni di alici……..che BONTA,GRANDE RAFFAELE’!!!! Da provare quanto prima….Ciao Raffaele,quanto prima verrò a provare le tue specialità :-D
    p.s.forse bisogna aggiornare il sito del locale che porta ancora i piatti e lo chef vecchi. ;-)

    • Angelo

      (5 maggio 2010 - 11:38)

      Sono d’accordo su tutto, anche sulla necessità di aggiornare il sito al più presto!!

  • Simone Della Porta

    (4 maggio 2010 - 18:55)

    …….vengo pure io Marco !!!

    • Marco Contursi

      (4 maggio 2010 - 19:06)

      Caro Simone ma se ci mettiamo io e te,gli schiaffoni nel piatto devono essere almeno il doppio…….ALTRO CHE 5 SCHIAFFONI……..CI VUOLE UNA “PACCHERIATA”!!!!! :-D…chissà se Raffaele ha mai provato le tue birre,se non sbaglio gliene parlai,magari quando andiamo gliela facciamo assaggiare.condicio sine qua non della cena però che viene pure il “principe”:-D

    • Lello Tornatore

      (5 maggio 2010 - 13:49)

      Mannaggia a te, Simone! Per tua colpa, ma a tua insaputa,ho dovuto penare tutta la giornata di domenica per trovare le tue birre qui ad Avellino, dato che le avevo fatte assaggiare a degli ospiti della Germania ed erano rimasti entusiasti, ma intanto io le avevo finite!!! Non ti dico la miriade di telefonate(anche a yuri) per reperire il tuo cellulare, ma alla fine abbiamo scoperto che domenica eri ad un battesimo.A scanso di ulteriori problemi di questo tipo, ti fai sentire? Oppure mi mandi qualcuno? Ciao, a presto.

  • Alessandro di Sarno

    (4 maggio 2010 - 18:59)

    Ho passato una serata con degli amici gustando una cucina davvero raffinata,con servizio impeccabile degno di un locale di alta classe.Sapori di altri tempi mixati in maniera sublime,voto da 1 a10 direi 11.complimenti-PS anche i vini ,sono all’altezza.

  • Marco Contursi

    (4 maggio 2010 - 19:02)

    Sono sicuro che presto arriveranno tutte le soddisfazioni lavorative che merita.Magari si può organizzare una bella cena per tutti noi affezionati del sito di Luciano.Ritrovarci insieme e passare una bella serata con i piatti di Raffaele.Maffi non puoi mancare :-D

    • giovanna

      (4 maggio 2010 - 19:13)

      Cari Marco e Simone, non vedo l’ora di una serata che sposi i manicaretti di Raffaele e la birra di Chiostro! Poche chiacchiere e mettiamoci al lavoro1
      A prestissimo!
      Giovanna

      • Marco Contursi

        (4 maggio 2010 - 19:20)

        che non restino solo parole.Fissa una data,infrasettimanale che evitiamo il caos.Poi chi non viene peggio per lui.L’idea di incontrarsi di persona e confrontarsi anche sulle tematiche culinarie credo sia una cosa bella.Ovviamente attendo il placet da parte di Luciano visto che il sito che ci fa incontrare è suo.Che ne pensi?

  • Alessandro di Sarno

    (4 maggio 2010 - 19:09)

    sabato sera tutti alle cinque porte con menu’ di raffaele a degustarci

    • Marco Contursi

      (4 maggio 2010 - 20:31)

      si era detto infrasettimanale per evitare giorni di folla dove inevitabilmente Raffaele non può dedicarsi a noi come vorrebbe.Giovedi o Venerdi no?Che ne pensate?Venerdì è un giorno tranquillo e il sabato non si lavora

  • giovanna

    (4 maggio 2010 - 22:11)

    vadaper venerdì! conmcordo con marco. chi vuoleunirsi a noi è il ben venuto! baci!

  • Marco Contursi

    (5 maggio 2010 - 11:05)

    allora……chi si unisce a noi?per gioved’ vorremmo saperlo così ci contiamo.non fate i pigroni…. :-D

  • raffaele pappalardo

    (5 maggio 2010 - 11:15)

    vengo anche io

  • Marco Contursi

    (5 maggio 2010 - 11:20)

    no tu no!!!!!!!!!!!!! :-D

  • Angelo

    (5 maggio 2010 - 11:36)

    Cari Amici, ogni proposta dello chef Pappalardo riserva gustose sorprese (almeno tutte le volte che ci sono stato io)!! Il tris di antipasti è davvero divino. Importantissimo accompagnare i piatti con vini di qualità, come i tanti bianchi della nostra Campania. Da segnalare la passione di Raffaele per la “scomposizione” dei piatti tradizionali, dolci compresi. Ciao a tutti. Angelo

  • Marco Contursi

    (5 maggio 2010 - 21:21)

    Quanto entusiamo…….piano piano…….che poi tutti non c’entriamo :-(

  • Marco Contursi

    (6 maggio 2010 - 13:13)

    piccolo aggiornamento qualora a qualcuno importasse la cosa……..siamo a quota 4 per domani sera a cena qui…..nessuno vuole essere dei nostri? :-)

    • Lello Tornatore

      (6 maggio 2010 - 15:14)

      Verrei molto molto volentieri, tra l’altro Raffaele sta a quattro passi da me, ma ho già prenotato per la verticale di taurasi di Mastroberardino. Facciamo così : per le 21:30 io sono a casa, appena avete finito vi fate la salita della Laura e ci troviamo qui da me a Tenuta Montelaura. Da noi in Irpinia si dice :” ‘a casa ‘re pezzienti nu’ mancano mai tozze”. Vi aspetto!!!

  • Marco Contursi

    (6 maggio 2010 - 15:55)

    Lello non so se sta cosa si può fare…….ho paura si faccia tardi da Raffaele visto che prevedo le 21 come appuntamento da lui.magari un’altra volta con calma,oppure dimmi tu.

    • Lello Tornatore

      (6 maggio 2010 - 17:29)

      Ok Marco, hai ragione, sicuramente si farà tardi da Raffaele, con quel pòpò di cose che fa…!!! Ma promettimi che organizziamo da me un simposio sulle mitiche uova di Maffi con relative applicazioni,ti do un’anteprima :pare che abbiano messo a punto un’altra tecnica di allevamento i cui risultati surclassano quelli già eccezionali delle famose galline toscane del nostro!!! Buon appetito!!!

  • Marco Contursi

    (6 maggio 2010 - 18:19)

    Assolutamente sì,proponi il giorno e io ci sarò.Disfida delle uova?Se Maffi accetta,per me va bene purchè ci fai assaggiare anche qualcuno dei tuoi ottimi salumi. :-D

  • Marco Contursi

    (7 maggio 2010 - 17:51)

    serata rimandata……defezioni dell’ultimo minuto e un impegno di lavoro del mio amico Simone che ci teneva a venire ci fanno propendere per un’altra volta.mi scuso con Raffaele ma sa che è solo un arrivederci a presto.

I commenti sono chiusi.