Piedirosso 2006 Campania igt

Letture: 52

FATTORIA LA RIVOLTA
Uva: piedirosso (85%) – aglianico (15%)
Fascia di prezzo: da 1 a 5 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

A Torrecuso, tra i suggestivi vigneti adagiati sulle falde del massiccio del Taburno, Paolo Cotroneo continua a sfornare bottiglie eccellenti. L’annata 2006, che si contraddistingue per le punte eccelse raggiunte dai vini bianchi (falanghina e fiano su tutti), ci regala un Piedirosso da incorniciare per la sua semplicità. Un rosso beverino, fresco e pulito, di grande tipicità. La collaborazione dell’azienda torrecusana con l’esperienza di Angelo Pizzi traccia percorsi sempre più interessanti ed ecco che questo rosso, pensato per il completamento della gamma dei prodotti aziendali (che non perde mai di vista il discorso rapporto qualità-prezzo, punto di vera forza di questa realtà), si trasforma in un piccolo capolavoro enologico. Il piedirossode ‘La Rivolta’ è il compagno ideale delle serate d’estate, delle tavolate all’aperto con gli amici di sempre, quando il vino abbandona il ruolo di “sorvegliato speciale”, quello che si addice di più ad una riserva di aglianico, per diventare il vero protagonista di momenti conviviali. A dire il vero la prima volta l’abbiamo provato in una degustazione alla cieca, un approccio, dunque, attento e meticoloso: la tipicità di questo calice ha ben impressionato da subito.
Lo abbiamo ribevuto in occasione di ‘Cantine Aperte’, proprio nella suggestiva cornice della cantina di Cotroneo, immersi tra gruppi festosi di enoturisti con cui abbiamo apprezzato soprattutto la sua facile beva. E da allora i contatti si sono fatti frequenti con questo bel rosso rubino particolarmente vivace con insistenti riflessi violacei che alnaso si mostra particolarmente piacevole, ampio con note spiccate difrutta rossa. Piacevolezza che continua al gusto, dove ci assale unabella freschezza. E’ il compagno ideale dei piatti tipicamente estivi. Semplicità per semplicità: a noi piace per accompagnare il buon panecotto nel forno a legna condito con pomodorini e olio extravergine di oliva (possibilmente di racioppella) ed insaporito dal buon origano raccolto sulle alture matesine, aglio fresco e qualche fogliolina di basilico.
Un consiglio: fatene una buona scorta, nelle notti estive gliamici possono arrivare da un momento all’altro.
Questa scheda è di Pasquale Carlo

Sede a Torrecuso, Contrada Rivolta.Tel. 0824.872921. Fax 0824.884907. www.fattorialarivolta.compcontron@tin.it Enologo: Angelo Pizzi. Ettari: 25 di proprietà.Bottiglie prodotte: 100.000. Vitigni: aglianico, piedirosso, falanghina, fiano, coda di volpe, greco.