Piedirosso 2015 Colli di Salerno igt Apicella

Letture: 333
Piedirosso 2015 apicella
Piedirosso 2015 Apicella

Uva: piedirosso
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

È sempre bello andare a trovare i vignaioli di Tramonti. Mentre sulla costa si arrostisce in spiaggia, in barca e in auto, qui tra queste colline tappezzate di querce e di castagni c’è sempre fresco. Spesso c’è anche inverno quando altrove è estate. In questo clima austero e poco esibizionista nascono vini sempre più interessanti ed eleganti. Stavolta la nostra attenzione punta al Piedirosso, che noi consideriamo il vero vitigno distintivo della viticoltura campana perché è qui che si trova e non fuori.
Un vino antico e moderno, che da oltre dieci anni bravi artigiani stanno valorizzando come mai era successo in precedenza. Prisco Apicella ha ormai le redini dell’azienda mentre il padre Giuseppe, tra i primi imbottigliatori in Costiera, si dedica alla cantina e alla vigna volteggiando tra le piante giganti di tintore che danzano la notte al chiaro di luna lungo le colline.
Da qualche anno vinifica in purezza questo vitigno che, insieme allo sciascinoso, ha sempre caratterizzato lo stile di beva dei rossi della Costiera, pensati per essere spendili sulla cucina di mare come la zuppa di pesce o totani e patate. Ricco ed esuberante, il Piedirosso 2015 di Apicella si distingue per un naso facilmente leggibile con note di geranio e di ciliegio, un sorso fresco segnato da acidità vibrante, lungo, davvero piacevole.
Un vino che una volta tanto vi consigliamo di stappare subito senza rimpianti per godere della sua immediatezza e della capacità di essere utile a tavola e in barca. Ad averne di prodotti così ben eseguiti e facili. Un rosso che somiglia di più a quelli dei Campi Flegrei anche se con un accento maggiore di acidità più che a quelli sanniti che in genere hanno più corpo. Lo berremo a canna per asciugare l’arsura dell’estate.

Tramonti – Fraz. Capitignano – Via Castello S. Maria, 1.  Tel. 089 856209 – Fax 089 876075 – Cell. 346 12642001 info@giuseppeapicella.itwww.giuseppeapicella.it Ettari vitati: 7. Enologo: Prisco Apicella Bottiglie totali prodotte: 50.000 Uve coltivate: tintore, piedirosso, aglianico, sciascinoso, falanghina, biancolella, pepella, ginestra, ripoli, biancatenera e biancazita