Pietraincatenata Fiano Cilento Dop 2013

Letture: 268
Pietraincatenata 2013
Pietraincatenata 2013

Maffini
Uva: fiano
Fascia di prezzo: 22,00 euro in enoteca
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno
Una vita strana la nostra: sempre a caccia di novità in Italia e nel Mondo, finisce che ti segnala la novità sotto casa un amico fuori dal piccolo mondo enogastronomico.
Ed è così che una delle rare sere in cui siamo liberi prima di Carosello camminiamo con l’ombrello nel bellissimo centro storico longibardo di Salerno, zona proibita quando eravamo ragazzo perché in mano a malandrini, contrabbandieri e prostitute. In uno slargo presepiale vicino vicolo della Botteghelle troviamo Mariterraneo, cucina semplice di mare, maniacale ricerca dei prodotti, cucina essenziale e una piccola lista di vini colta, tutti salernitani. Il nostro dito, dopo l’insalatina di mare tiepida e lo spaghetto alle vongoloe fujiute, non poteva che cadere sul Pietraincatenata 2013, un Fiano del Cilento di grande qualità che Luigi Maffini, novello Sisifo di Giungano, riesce e migliorare anno dopo anno. Il primo sorso è corroborante, tonico, assolutamente e perfettamente in foma, il bilanciamento con il legno è ben eseguito, le note speziate avvolgo la buona frutta ben matura, la freschezza sostiene la beva in modo gradevole e con la capacità di rinnovare la voglia in maniera infinita. Il Pietraincatenata è in realtà il fratello maggiore del Kratos, ma negli ultimi anni lo ha sofferto molto perché la purezza del Fiano in acciaio è perfetta anche in questa sua storica declinazione cilentana. Ma con l’uso sapiente della barrique Luigi riesce a realizzare uno dei più bei bianchi d’Italia.
Tanti sacrifici, vita dura e tutta immolata in vigna: grazie a questo Luigi e la moglie Raffaella sono riusciti a creare, con i consigli di Luigi Mopio, una delle più belle realtà del Cilento.
Ed è bello spendere la serata nella eccellenza nel piatto come nel bicchiere pensata sotto casa. Solo così il Sud da terminare incolto di consumo può diventare speranza di reddito per i giovani e ipotizzare il futuro.

Scheda del 22 agosto 2015. Se sapeste com’è difficile parlare di un grande vino! Dovrebbe essere il contrario ed invece non ci crederete, ma purtroppo è un’impresa improba dissertare su alcune etichette da urlo. Nell’occasione mi riferisco allo straordinario Pietraincatenata Fiano Cilento Dop di Luigi Maffini, di cui ho tracciato varie volte il profilo e spesso ho avuto il privilegio di accompagnarlo alle soglie del meritato successo con le mie degustazioni ed i miei appunti. Un vino che è entrato ormai a pieno titolo nell’olimpo dell’eccellenza vitivinicola nazionale. A conferma di questo, basti ricordare che alla recente edizione di Radici del Sud il Pietraincatenata 2013 è stato premiato col primo posto assoluto da parte della giuria internazionale, sfiorando la grande performance dell’anno scorso in cui il millesimo 2011 fu dichiarato vincitore da tutte e due le giurie. Maturazione per oltre un anno e mezzo in acciaio, barrique e vetro. Tredici i gradi di alcolicità.

Controetichetta Pietraincatenata Cilento Fiano Dop 2013 Luigi Maffini
Controetichetta Pietraincatenata Cilento Fiano Dop 2013 Luigi Maffini

Da premettere che l’annata 2013 è ancora molto giovane ed in piena fase evolutiva. Darà il meglio di sé tra qualche anno, ma già adesso esprime un carattere vincente e sicuramente molto longevo. Il cromatismo è colorato di un bel giallo paglierino, con riflessi giovanili verdognoli ai bordi.

Naso in bouquet territoriale, che evidenzia prorompenti profumi di fichi, agrumi, melone, pera, pesca, ginestra, biancospino, menta, salvia e rosmarino. In appresso si respirano anche essenze speziate, tostate, vanigliate, torbate, idrocarburiche, affumicate e salmastre. La bocca accoglie un sorso morbido e fresco e segnato da una trama densa e fibrosa.

Intelaiatura gustativa di ampio respiro che comunica un appeal succoso, grasso, opulento, sapido, elegante, armonico e reattivo. Retrogusto lungo e persistente che trasmette definiti input goderecci. Prezzo molto conveniente. Da bere da solo, oppure da accompagnare ai piatti della tradizionale cucina marinara cilentana.
Prosit!

Questa scheda è di Enrico Malgi

Sede a San Marco di Castellabate (Sa) – Località Cenito
Tel e fax 0974 966345 – Cell. 338 3495193
info@luigimaffini.it www.maffini-vini.com
Enologo: Luigi Maffini – Ettari vitati: 18, più conferitori di fiducia
Bottiglie prodotte: 100.000 – Vitigni: aglianico, piedirosso, barbera e fiano