Libera Iovine a Pietratorcia: il cuore di Ischia

Letture: 701
Pietratorcia, Libera Iovine
Pietratorcia, Libera Iovine

Ristorante delle cantine Pietratorcia
Via Provinciale Panza 401
Tel. 081907232
www.ristorantepietratorcia.it
Sempre aperto, chiuso lunedì mai in estate
Ferie da novembre a marzo

Libera Iovine da Pietratorcia, il ciclo che si apre riassume la storia dell’Isola degli ultimi vent’anni. Quanti ne ha la cantina fondata dalle famiglie Iacono, Regine e Verde che produce grandi vini di territorio. E più o meno quanti ne ha la storia gastronomica di Libera Iovine, mezza procidana e mezza ischitana.

Pietratorcia, panorama dal limoneto
Pietratorcia, panorama dal limoneto

Fu Corrado D’Ambra, uomo di ampie vedute, fondatore del Movimento Turismo del Vino, a chiamarla dentro la storica cantina per fare ristorazione. Un vero successo che aprì prospettive assolutamente nuove per l’epoca, quando la stragrande maggioranza dei produttori italiani teneva ben serrate le proprie cantine per paura che qualcuni rubasse dei segreti.

Pietratorcia,
Pietratorcia,

Poi per vicissitudini interne, che alla fine portarono anche alla fuoriuscita di Corrado dalla cantina, Libera fondò il Melgrano conquistando la prima stella nell’Isola e dimostrando a tutti che nell’Isola si poteva fare ristorazione di qualità e non solo somministrare banalità al milione e mezzo di turisti.

Pietratorcia, la sala degustazione con il ristorante
Pietratorcia, la sala degustazione con il ristorante

La crisi economica della seconda metà delo scorso decennio e la pressione della rendita edizilia, vera tagliola insieme al Fisco delle attività ristorative, interruppe questa esperienza. Nel frattempo da Libera si era forata una scuola di sommelier e influenzato tanti personaggi, per esempio Arcangelo Dandini spiega che da lei ha imparato la cottura al chiodo.

Pietratorcia, scorcio della sala
Pietratorcia, scorcio della sala

Ora ritroviamo Libera durante la degustazione per Slow wine dei vini di Pietratorcia: che bello vedere questa esperienza uscire dagli anni più duri, la cultura dell’accoglienza al massimo livello, le giovani generazioni appassionate alle radici di questa isola fantastica.

Pietratorcia, in sala con Vito Verde
Pietratorcia, in sala con Vito Verde

Pietratorcia è un luogo magico vicino Forio dove biancolella e forastera crescono tra limoni, ortaggi, in una natura incontaminata e sorretta dalle radici culturali contadine dell’Isola che qui restano fortissime e ne preservano l’identità.

Pietratorcia, Vito Verde e Franco Iacono
Pietratorcia, Vito Verde e Franco Iacono

 

Pietratorcia, Libera Iovine e Franco Iacono
Pietratorcia, Libera Iovine e Franco Iacono

 

Pietratorcia, il pescato appena arrivato — con Dario Kelevra Petroni
Pietratorcia, il tonno appena arrivato

La cucina di Libera Iovine a Pietratorcia è distesa, senza pensieri. C’è questa età della vita in cui si è capito quasi tutto e soprattutto bisogna fare quello che diverte, senza ansie di prestazione e senza dover più dimostrare niente se non restare in equilibrio con se stessi.

Pietratorcia, pane e grissini
Pietratorcia, pane e grissini

Ed è così che proviamo un menu degustazione che viene venduto a 45 euro vini esclusi. Piatti freschi, materici, essenziali. All’origine di uno stile tutto campano che non ha bisogno di concentarre i sapori che già il mare salato e la terra vulcanica regalano in abbondanza.

Pietratorcia, battuto di gamberi con insalata agrumata di rucola e noci pesca
Pietratorcia, battuto di gamberi con insalata agrumata di rucola e noci pesca

 

Pietratorcia, pesce raggia, con melanzane e zucchine
Pietratorcia, pesce raggia, con melanzane e zucchine

 

Pietratorcia, merluzzo e insalata di arance
Pietratorcia, merluzzo e insalata di arance

 

Pietratorcia, spaghetti con vongole veraci
Pietratorcia, spaghetti con vongole veraci

 

Pietratorcia, linguine seppie, nero e piselli
Pietratorcia, linguine seppie, nero e piselli

 

Pietratorcia, tortelli di melanzane con salsa ai peperoni e cacao
Pietratorcia, tortelli di melanzane con salsa ai peperoni e cacao

 

Pietratorcia, crostone con zuppetta di pesce
Pietratorcia, crostone con zuppetta di pesce

 

Pietratorcia, le marmellate della casa per i formaggi
Pietratorcia, le marmellate della casa per i formaggi

 

Pietratorcia, coppa al pistacchio
Pietratorcia, coppa al pistacchio

 

Pietratorcia, tortina di mele
Pietratorcia, tortina di mele

 

Pietratorcia, semifreddo al limone
Pietratorcia, semifreddo al limone

CONCLUSIONI

Libera Iovine a Pietratorcia è la sintesi della filosofia ischitana. Quando siete qui non avete altro da fare che raggiungere questo posto nella campagna di Forio e godervi i sapori del cibo e del vino. L’equilibrio naturale è riportato nel piatto senza ghirigori, senza forzature, in maniera essenziale, semplice, efficace, semplici e scanzonata. Credo che molti stellati dovrebbero fare uno stage qui per capire che la cucina nonè solo tecnica, ma è materia, spesa e soprattutto, filosofia di vita.

Pietratorcia, i vini
Pietratorcia, i vini