Pizza Hut usa gli anziani di Sorrento per un spot

Letture: 579
Pizza Hut

Lo spot della discordia. Pizza Hut gira una pubblicità nella penisola sorrentina con i vecchietti che la degustano.  Associazione pizzaioli Napoletani: ” chiediamo i danni all’azienda che strumentalmente vuole brandizzare il suo prodotto con Napoli. Offendono anche i nostri anziani”.

“I nonni e le nonne della costiera amalfitana ma anche quelli della costiera sorrentina. Tutti quanti, teneri e forse inconsapevoli, assoldati per reclamizzare “Pizza Hut”. Lo spot – accusano Francesco Emilio Borrelli dei Verdi e Gianni Simioli della radiazza – è molto autoironico e furbetto e si prende gioco della pizza napoletana. Quelli di “Pizza Hut”, i maggiori produttori di (falsa) pizza al mondo, sanno bene che quella che rifilano ai loro affamati avventori però non è la vera pizza. Quindi? Meglio giocarci su, come nella migliore tradizione. Tra l’altro questa pizza nel territorio italiano non esiste, non è stata mai messa in commercio ed è considerata da chi l’ha provata immangiabile. E’ gravissimo quindi questo abbinamento forzato e a nostro avviso quasi truffaldino. Si crea forzatamente un legame tra il territorio napoletano e Pizza Hut che non è mai esistito. Il regista dello spot si giustifica raccontando che ha una mamma caprese. Peggio ancora, vuol dire che in famiglia non gli hanno trasmesso i valori della tradizione culinaria napoletana”.

“Stiamo valutando con i nostri avvocati – spiega il presidente dell’associazione pizzaioli napoletani Sergio Miccù supportato da Francesco Emilio Borrelli che è stao tanche assessore provinciale all’agricoltura – di fare causa alla pizza hut perchè stanno confondendo i consumatori con questo spot. Infatti il loro prodotto non ha nessun nesso con la pizza napoletana e quindi spinge le persone a fare un abbinamento che non esiste nella realtà in alcun modo oltre al fatto che appare evidente che si prendono gioco di noi e delle nostre abitudini. I vecchietti del video tra l’altro li fanno apparire come trogloditi”.

Lo spot è stato girato al Castello Colonna a Piano di Sorrento. La catena di pizzerie americana più grande e famosa al mondo ha scelto Castello Colonna come location per il rilancio del marchio a livello globale, con una mega pubblicità che andrà in onda a fine 2014 e per tutto l'anno 2015 negli Stati Uniti d'America ed in tutto il mondo. Il famoso regista pubblicitario americano Kinka Usher, la cui madre è originaria di Capri,  ha voluto girare lo spot nella capitale della pizza con il titolo: “Old World Vs New World”, con la presentazione della pizza americana ad un simpatico gruppo di vecchietti della Costiera amalfitana e Penisola sorrentina con cornice il Castello Colonna.  A calcare le scene  Argentina Apicella di Tramonti, Nicoletta D'Auria di Minori, Mario Della Mura di Maiori, Antonio De Bonis di Maiori frazione di  Erchie,  Alfonso Gambardella di Amalfi  e Francesco Esposito e Francesco Castellano di Sorrento . Lo spot durato cinque giorni è finito il 17 ottobre scorso.

Il messaggio: la nostra pizza non piace ai vecchi conservatori.

Ecco il pezzo pubblicato sabato mattina in prima sul Mattino