Pizza Margherita a Salerno, il canotto è arrivato anche qui!

26/1/2017 4.7 MILA
Pizza Margherita
Pizza Margherita

di Francesca Faratro

Un posto per mangiare in pieno centro a Salerno, la pizza napoletana a pochi passi dallo shopping e dagli uffici: a proporcela è Daniele Sellami, il giovanissimo professionista del disco di pasta che da circa un anno, ha preso in gestione lo storico locale “Pizza Margherita”.

Adiacente al lungomare salernitano, fermarsi in questo luogo per un pranzo o una cena, è diventata ormai una piacevole abitudine.

Il locale, noto per la classica formula “pizza e cuoppo”, nasce diciassette anni fa da un’idea di Marco Iorio; nelle stesse mura, qualche decennio prima con Nicola Dei Principati.

Daniele Sellami, classe ’87, dopo anni di esperienza negli Stati Uniti, decide di tornare a Salerno e crearsi il suo regno, un punto di partenza per concretizzare le idee ma specialmente, un posto tutto suo dove formare una squadra giovane, dedita al lavoro e alla sua stessa passione.

Pizza Margherita Daniele Sellami e la sua arte per la pizza
Pizza Margherita Daniele Sellami e la sua arte per la pizza

Per Daniele fare pizza è una scelta di vita, il primo obiettivo da quando si sveglia la mattina (dopo sua figlia, ovviamente!).

Il disco di pasta, con una lievitazione che varia dalle 12 alle 16 ore a temperatura ambiente, è ottenuto con farina 0 macinata a pietra con un’idratazione fra il 70-75%.

Per quanto riguarda i gusti la selezione è vasta: primi fra tutti, i classici topping napoletani, quelli più richiesti, con un’attenta selezione alle pizze della tradizione prettamente salernitana.

Con Daniele anche il menù si evolve, con una varia proposta di pizze gourmet, nate dagli abbinamenti dei migliori ingredienti a km 0 e i numerosi Presidi Slow Food della Campania e dell’Italia tutta: il Pomodoro del piennolo, la melanzana rossa di Rotonda, i salumi di Castelpoto, solo per citarne alcuni.

Il progetto del Sellami è in continua evoluzione, basti pensare che dopo solo un anno, Daniele ha aperto un nuovo punto dal nome “Macina a Pietra”, la prima pizzeria gourmet di Salerno, nata per soddisfare i clienti che desiderano l’eccellenza anche per il prodotto “take away”.  Quest’attività infatti vive proprio con quest’obiettivo: la pizza di qualità, con i migliori ingredienti e direttamente a casa tua!

Di pizze ne abbiamo provate parecchie, quelle che vi proponiamo di seguito sono quelle che ci hanno rapito.

Prima fra tutte, necessariamente da menzionare, è la classica pizza tutta Made in Salerno: la “Carminuccio”.

Unica nel suo sapore e nei profumi, è contraddistinta da una croccantezza superficiale ottenuta dalla doratura dei vari ingredienti di condimento che, fondendosi,  donano al disco di pasta la consistenza giusta, tanto golosa da riordinarne ancora una!

  • Carminuccio

Pomodoro, basilico, pepe, pancetta, formaggio grattugiato.

 

Pizza Margherita - Pizza Carminuccio
Pizza Margherita – Pizza Carminuccio
  • Margherita dop

Pomodori S. Marzano, mozzarella di bufala, parmigiano, basilico, olio evo.

Pizza Margherita -Margherita DOP
Pizza Margherita -Margherita DOP
  • Macina a pietra

Crema di melanzana rossa di Rotonda, guanciale di Gioi, fior di latte di Agerola, cacioricotta stagionato, olio evo.

Pizza Margherita - Macina a pietra
Pizza Margherita – Macina a pietra
  • Scarolella

Scarola saltata, capperi di Salina, alici salate di Cetara, datterino giallo del Vesuvio e mozzarella di bufala.

Pizza Margherita - Scarolella
Pizza Margherita – Scarolella
  • Stracciatella

Focaccia guarnita con rucola, pomodorini, prosciutto crudo di Parma, scaglie di grana e stracciatella pugliese.

Pizza Margherita - Stracciatella
Pizza Margherita – Stracciatella

Fare la pizza per Daniele è un’arte, e questo lo ha in mente da quando era ragazzino. Ma proporre la pizza in una città come Salerno, vuol dire emergere fra le tante realtà simili, lasciando un ricordo di gusto per i palati dei clienti.

Il giovane maestro della pizza lo fa in primis con i prodotti di qualità, poi con la voglia di soddisfare le tante richieste che ogni giorno gli vengono fatte.
A soli 29 anni le sue idee sono ben chiare, sono rivolte ad un pubblico che ogni giorno va man mano crescendo, appassionandosi a proposte giovani e rivolte all’eccellenza.
“Pizza Margherita” è solo l’inizio; aspetteremo ancora qualche anno per assaggiare le altre pizze che il Sellami deciderà di cuocerci negli altri forni che accenderà a Salerno!
L’importante che la pizza Carminuccio continuerà ad essere la prima segnata sul menù, così che il successo sarà certamente assicurato!

Foto di Rosario Macera

Pizza Margherita
C.so Garibaldi, 201
Salerno
Tel. 089 228880 / 392 1895981

Macina a pietra
Via Giuseppe Fabio, 19
Salerno
Tel. 089 221558

4 commenti

    ROSARIO MACERA

    (26 gennaio 2017 - 19:06)

    come sempre un bellissimo articolo della solare francesca faratro.

    marco

    (27 gennaio 2017 - 11:33)

    io la definirei pizza napoletana in versione casertana o in versione newage
    Poverelli quei bocconcini di mozzarella schiacciati l’uno contro l’altro nella margherita DOP…..
    ma come si fa’!? :)

    Vincenzo busiello

    (28 gennaio 2017 - 07:14)

    Dott.pignataro.ho visto che in questo sito tra le varie finestre che passiamo aprire vi sono finestre di siti a pagamento non proprio attinenti. Perché questa caduta di stile? Oppure ,senza tono polemico,perché questa scelta?

    Luciano Pignataro

    (28 gennaio 2017 - 07:33)

    Si tratta della pubblicità di Google Adsense che è automatica. Abbiamo messo dei filtri ma i misteri dell’algoritmo sono infiniti:-)

I commenti sono chiusi.