Le nuove pizze di Ammaccàmm di Salvatore Santucci

Letture: 196
Ammaccàmm, Triticuma con alici di Pozzuoli, pomodorini del piennolo, aglio e origano
Ammaccàmm, Triticuma con alici di Pozzuoli, pomodorini del piennolo, aglio e origano

di Dora Sorrentino

Da quando lo scorso giugno è nata la pizzeria Ammaccàmm, di cui è socio fondatore insieme all’imprenditore Nicola Taglialatela, il pizzaiolo Salvatore Santucci sembra aver trovato finalmente la sua dimensione. Il successo della pizzeria è dovuto soprattutto alla grande competenza e all’esperienza maturata in tanti anni che Santucci possiede sull’argomento pizza. Il suo lavoro si basa su uno studio continuo sugli impasti, sperimentazioni, messe a punto del prodotto, ricerca smodata di ingredienti di prima qualità, abbinamenti sempre centrati e mai fuori luogo. Tutto ciò risulta ben evidente dalle pizze che propone, il menu cambia periodicamente non solo in base alla stagionalità ma anche in base agli esperimenti che testa personalmente prima di proporli ai suoi clienti, perché, non dimentichiamolo, Salvatore ha studiato principalmente come cuoco, poi si è dedicato alla pizza.

E’ giunto quindi il momento di dare una rispolverata al suo menu ed ecco quali sono le nuove proposte in carta: la Carciofata: impasto con lievito madre accruscato, ossia la crusca viene messa solo esternamente al panetto, con carciofo Igp di Paestum, provola di Agerola, olive nere Peranzana e pepe; la Margherita con provola: impasto con germe di grano e grano saraceno, provola, pomodoro San Marzano Dop e pepe.

Ammaccàmm, la Carciofata con carciofo Igp di Paestum, provola di Agerola, olive nere Peranzana e pepe
Ammaccàmm, la Carciofata con carciofo Igp di Paestum, provola di Agerola, olive nere Peranzana e pepe

 

Ammaccàmm, la margherita con provola, pomodoro San Marzano Dop e pepe
Ammaccàmm, la Margherita con provola, pomodoro San Marzano Dop e pepe

Una piacevole scoperta è stata la pizza con impasto con lievito madre, condita con crema di ortiche, pomodorino nero, lardo e provola.

Ammaccàmm, pizza con crema di ortiche, pomodorino nero, lardo e provola
Ammaccàmm, pizza con crema di ortiche, pomodorino nero, lardo e provola

Una delle novità lanciate sin dall’apertura da Santucci ad Ammaccàmm è la triticuma, un blend di farine personalizzato dal Molino Pasini con grano integrale, macinato con la sua crusca mantenendo in questo modo gli oli essenziali del germe, e grano saraceno.

Con questo blend si propone la Triticuma con alici di Pozzuoli, pomodorini del piennolo, aglio e origano.

Da non perdere anche la Triticruda, con bresaola, mozzarella di bufala, noci e limoni di Sorrento, rucola e scaglie di parmigiano tutti messi a crudo sulla base pizza realizzata con triticuma, farina 00 con crusca e germe di grano ed aggiunta di grano saraceno.

Ammaccàmm, la Triticruda, con bresaola, mozzarella di bufala, noci e limoni di Sorrento, rucola e scaglie di parmigiano
Ammaccàmm, la Triticruda, con bresaola, mozzarella di bufala, noci e limoni di Sorrento, rucola e scaglie di parmigiano

Per rimanere nella tradizione campana, infine vi suggeriamo la Margherita Verace con la Parmigiana, ma per i palati più sofisticati è stata creata l’Ammaccànapa, una pizza con impasto fatto con farina di canapa, il cui topping è costituito da latte cotto, crema di pistacchio di Bronte, semi di papavero e granella di pistacchio.

Ammaccàmm, la Margherita Verace con la Parmigiana
Ammaccàmm, la Margherita Verace con la Parmigiana

 

Ammaccàmm, l’Ammaccànapa con latte cotto, crema di pistacchio di Bronte, semi di papavero e granella di pistacchio
Ammaccàmm, l’Ammaccànapa con latte cotto, crema di pistacchio di Bronte, semi di papavero e granella di pistacchio

La pizzeria è aperta sia a pranzo che a cena, quindi il consiglio è quello di ritagliarvi un po’ di tempo per fare una passeggiata a Pozzuoli e godervi una buona pizza.

 

Pozzuoli Pizzeria Ammaccàmm
Piazza Capomazza 17
Tel. 081.5260467
www.ammaccamm.com
Aperto la sera