Napoli Via dei Tribunali-3. Antonio e Gigi l’altro Sorbillo che si rinnova

Letture: 558
Antonio e Gigi Sorbillo con Vincenzo Iannucci
Antonio e Gigi Sorbillo con Vincenzo Iannucci

Pizzeria Antonio e Gigi Sorbillo
Via dei Tribunali 38
Tel. 081.0331009
Su Facebook
Aperto sempre
Chiuso Domenica
Pizze da 4 a 10 euro

di Tommaso Esposito

Non c’è soltanto Gino.
Ci sono pure loro Antonio e Gigi detto Gigione.
Stanno l’uno a fianco agli altri.
Non poteva non essere così.

Antonio e Gigi Sorbillo in Via Tribunali
Antonio e Gigi Sorbillo in Via Tribunali

Del resto tra le due pizzerie ci sta l’antro dove regnava la Sibilla Regina, la mitica Zia Esterina.
I ricordi sono tanti e Gigione ci tiene a mostrarli.

Antonio e Gigi Sorbillo. Gigione Sorbillo amarcord
Antonio e Gigi Sorbillo. Gigione Sorbillo amarcord
Antonio e Gigi Sorbillo. Gigione Sorbillo  amarcord
Antonio e Gigi Sorbillo. Gigione Sorbillo amarcord
Antonio e Gigi Sorbillo.  Gigione Sorbillo amarcord
Antonio e Gigi Sorbillo. Gigione Sorbillo amarcord

Non può non essere così quando si nasce figli e nipoti di pizzaioli.
Dove ci stanno le radici c’è la storia.
E’ proprio così lungo questa via.
Qua la storia si legge, si vive e si ritrova in tavola.

Antonio e  Gigi Sorbillo.  Gigione Sorbillo amarcord
Antonio e Gigi Sorbillo. Gigione Sorbillo amarcord
Antonio e Gigi Sorbillo. la sala
Antonio e Gigi Sorbillo. la sala

Gino, Antonio e Gigi tre cugini figli di padri fratelli.
Cugini carnali, insomma, con pizzerie anch’esse cugine.
E c’è aria nuova oggi anche da Gigione.
Qualcosa è cambiato e tutto comincia a funzionare alla grande.
Tradizione all’orizzonte, indiscutibile.
La squadra si allargata con l’ingresso al bancone di Vincenzo Iannucci, un giovanotto dalle idee chiare e concrete.

Antonio e Gigi Sorbillo.  Vincenzo Iannucci
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci

Napoletano, figlio di piazzaioli ha fatto palestra sin da ragazzino sollevando pale e ogliare.

Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci

Cosicché ha portato e condiviso una bella rinfrescata al modo di lavorare gli impasti e guarnire le pizze.
Farina doppio zero sempre, ma maggiore idratazione, lunga lievitazione, materie prime selezionate, soprattutto pomodori e olio evo.

Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci l'impasto
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci l’impasto
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci  l'impasto
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci l’impasto
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci  l'impasto e le materie prime
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci l’impasto e le materie prime

I risultati sono evidenti, il lavoro di brigata funziona e questa pizzeria non è più pianeta che brilla di luce riflessa.
C’è la salsiccia che cuoce nel forno per poi accompagnare i friarielli.

Antonio e Gigi Sorbillo. La salsiccia al forno
Antonio e Gigi Sorbillo. La salsiccia al forno
Antonio e Gigi Sorbillo. La Salsiccia al forno
Antonio e Gigi Sorbillo. La Salsiccia al forno

E’ quasi un monumento alla golosità che poi si ritrova nelle pizze che volano ai tavoli.
Belle, colorate, taglia Large del pizzometro, che arriva al bordo del piatto cioè.

Antonio e Gigi Sorbillo. Pizze
Antonio e Gigi Sorbillo. Pizze

Non più debordanti come è d’uso da queste parti, cornicione pronunciato e disco sottile.
Pieghevole in punta.

Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci struttura della pizza
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci struttura della pizza
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci  struttura della pizza
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci struttura della pizza

Boccone scioglievolissimo e saporito.
E vai dunque con la Margherita nelle sue varianti: classica, con il piennolo e con il pomodoro datterino.

Antonio e Gigi Sorbillo. La Margherita
Antonio e Gigi Sorbillo. La Margherita
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci La Margherita con il piennolo
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci La Margherita con il piennolo
Antonio e Gigi Sorbillo.Antonio e Vincenzo Iannucci
Antonio e Gigi Sorbillo.Antonio e Vincenzo Iannucci la Margherita classica

Poi con la Marinara.

Antonio e Gigi Sorbillo. La Marinara
Antonio e Gigi Sorbillo. La Marinara
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci la Marinara
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci la Marinara

E infine con la Pizza Quattro Stagioni. C’è pure la mano di Antonio Sorbillo. E non è poca cosa.

Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci e Antonio con  la Quattro Stagioni
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci e Antonio con la Quattro Stagioni
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci  la Quattro Stagioni
Antonio e Gigi Sorbillo. Vincenzo Iannucci la Quattro Stagioni

Un classico dimenticato che qui rinasce e rivive.
Da non perdere.

3. continua

1-Via Tribunali, alle radici della pizza napoletana
2-Via Tribunali, Di Matteo