Pizzeria Di Napoli a Fuorigrotta, le meraviglie della pizza di quartiere

Letture: 388
Pizzeria Di Napoli Fuorigrotta
Pizzeria Di Napoli Fuorigrotta

Pizzeria Di Napoli
Via Marc’Antonio, 21. Fuorigrotta
Orario: 13-15 e 19-24
Chiuso il martedì.
Sarà il raddoppio del nome, siamo a Napoli e la pizzeria si chiama Di Napoli dal cognome del patròn Gennaro. Ma sicuramente questa è una delle pizze più buone della città e dunque del mondo. Siamo alla ormai alla quarta generazione di una famiglia di pizzaioli originaria del centro che, come spesso succede, ne ha gemmata un’altra con il trasferimento da via Poerio in un quartiere all’epoca vergine di questi locali o quasi. Fu Giuseppe Di Napoli, padre di Rino, a fare questo passo.

Pizzeria di Napoli, la sala
Pizzeria di Napoli, la sala

 

Molto amata dagli appassionati e completamente sconosciuta alle guide, assente dagli itinerari storici, gastronomici e della memoria gustativa della città così come viene vissuta da chi viene da fuori, di solito sempre diretto ai grandi classici come il Presidente. Il motivo è semplice: siamo fuori dal centro, nel quartiere Fuorigrotta, quasi di fronte all’Enoteca Partenopea per essere precisi e dare un punto di riferimento.

Pizzeria di Napoli, la margherita
Pizzeria di Napoli, la margherita

Ove qui si conferma la scoperta scientifica dei due cervelli, uno in testa l’altro nello stomaco. Un grande piatto deve parlare al primo, ma solo una grandissima esecuzione riesce a parlare ad entrambi, ossia soddisfare la fame e le esigenze del gourmet al tempo stesso.

Pizzeria Di Napoli, il ripieno
Pizzeria Di Napoli, il ripieno

 

La pizzeria Di Napoli è molto semplice, il locale è moderno, si può scegliere solo la pizza, al massimo qualche stuzzichino come i crocché di patate, ma la sera. Niente caffè.

Pizzeria Di napoli, pizza prosciutto crudo e limone
Pizzeria Di napoli, pizza prosciutto crudo e limone

Oltre alla pasta stupisce davvero la qualità delle materie prime. Da manuale la ricotta, quasi fosse una mousse, esaltata dal tris, ovvero da un calzone a tre gusti in cui la perfezione è raggiunta dal fatto che in bocca non si distingue più la ricotta dalla pasta di pizza: si raggiunge così la morbidezza totale, assoluta, perfetta.

Pizzeria di Napoli, pizza prosciutto cotto, pomodorini e rucola
Pizzeria di Napoli, pizza prosciutto cotto, pomodorini e rucola

In bocca il gusto è rotondo e il pomodoro spezza discretamente la sensazione di dolcezza che altrimenti stancherebbe mentre l’olio d’oliva non è mai invasivo. Poi le erbette, le verdure, persino il salame, vengono di volta in volta in primo piano per ricevere l’applauso.

Pizzeria di Napoli, il menu
Pizzeria di Napoli, il menu

Dovessi fissare il mio baricentro nel mondo per il gusto della pizza, lo metterei senz’altro qui. A Fuorigrotta ignorata dai turisti e dai gourmet poco esperti di Napoli.