Pizzeria La Piedigrotta a Varese: da 42 anni la pizza napoletana al Nord

Letture: 423
Piedigrotta
Pizzeria Piedigrotta a Varese

di Bruno Petronilli

Pizzeria Piedigrotta a Varese. Per chi fa il mio mestiere da molti anni, capita sempre più raramente di rimanere semplicemente impressionati da una scoperta casuale. La ricerca di emozioni è forse l’unica spiegazione per lo stile di vita del gourmet errante, altrimenti è dura spiegare ad una persona “normale” perché si fanno migliaia di chilometri in giro per il mondo per assaggiare quel particolare piatto, quello senza il quale la nostra esistenza non sarebbe “completa”. Spesso questa tendenza che molti definirebbero “distruttiva” (fisicamente e psicologicamente) ti porta a individuare la “salvezza” in uno chef creativo, come se la stravaganza o la novità fossero le prerogative principali della nostra sopravvivenza. Ma il caso, una pura e semplice coincidenza, a volte è determinate.

Non ero mai stato a Varese. Ci sono arrivato per caso e mi è piaciuta molto: raccolta, linda, serafica. Giovani e anziani sorridenti, Signore imbellettate e negozi di qualità. L’impressione è di equilibrio e tranquillità. L’inerzia mi convince a trascorrere una serata senza troppe pretese. “Magari mi mangio una pizza” ho pensato. Passeggio, arrivo davanti a un’insegna che ispira fiducia, La Piedigrotta (sottotitolo “dal 1974 la vera pizza napoletana”). Mi convinco senza difficoltà ad entrare.

Varco la soglia e il decoro è quello che mi aspettavo: panche, molti tavoli, il forno rovente. In una calda serata di maggio nella mente c’è una fragrante marinara e una birra gelata. Nulla di più, una mezz’ora e via. Quanto mi sbagliavo.

Scopro una sala più raffinata, mi accomodo lì. Mi porgono il menù e la carta dei vini. E la serata prende una piega decisamente inaspettata.

Devo ad Antonello Cioffi qualche ora di puro godimento. Antonello non è una persona normale, è come me, contagiato dal virus di una follia epicurea senza limiti. Ha costruito sull’architettura storica del locale fondato dal padre una giostra gastronomica (e soprattutto enoica) incredibile. Se desiderate un’ottima pizza napoletana qui la troverete. Ma se volete spingervi più in là, allora mollate gli ormeggi.

Le proposte culinarie sono molto varie. Pescato di ottima qualità, latticini eccellenti, pizze gourmet, menù degustazione, tradizione e creatività che viaggiano su due binari paralleli.

Poi inizi a sfogliare la carta dei vini e si apre il sipario: solo di Champagne ben 140 etichette, il resto lo potete ben immaginare. Ma come, in una pizzeria sempre affollata, seduto accanto a floridi ragazzotti che ordinano Coca Cola, cotanta smisurata delizia? Ebbene sì. La Piedigrotta è trasversale, democratica, non pone limiti e paletti a nessuno. Un posto semplicemente ideale, al limite dell’utopistico.

Ovviamente ho cenato assieme ad Antonello, troppo numerosi i tratti comuni di Dna che ci uniscono per non diventare quasi istantaneamente amici. Ovviamente abbiamo esagerato sul fronte Champagne e dopo un Ruinart Blanc de Blancs abbiamo individuato in una Magnum di Dom Pérignon Rosé 1992 l’unico modo per suggellare la nostra amicizia.

Tornerò appena possibile. D’altronde Varese è bella e non è così lontana.

 

Il Principino con polpa di melanzana affumicata e burrata di Andria
Il Principino con polpa di melanzana affumicata e burrata di Andria
Margherita con pomodoro giallo del Salento, pomodorino candito e Mozzarelline di Andria
Margherita con pomodoro giallo del Salento, pomodorino candito e Mozzarelline di Andria
Margherita con salsa al basilico, Mozzarella e maionese di pomodoro vegana
Margherita con salsa al basilico, Mozzarella e maionese di pomodoro vegana
“Pizzaccheri” senza lievito e grano Saraceno, fondo di spuma di patate di Zapponeta, doppia consistenza di asparagi pugliesi, stracciatella di Andria
“Pizzaccheri” senza lievito e grano Saraceno, fondo di spuma di patate di Zapponeta, doppia consistenza di asparagi pugliesi, stracciatella di Andria
Il tuffo del delfino Filippo nel golfo di Manfredonia al tramonto
Il tuffo del delfino Filippo nel golfo di Manfredonia al tramonto
Dessert in perfetto stile Albert Sapere: spaghetto al pomodoro
Dessert in perfetto stile Albert Sapere: spaghetto al pomodoro
Ruinart Blanc de Blancs
Ruinart Blanc de Blancs
Dom Pérignon Rosé 1992 Magnum
Dom Pérignon Rosé 1992 Magnum

 

La Piedigrotta
Via Gian Domenico Romagnosi, 9
21100 Varese
Tel. 0332.287983

2 commenti

  • friariello

    (31 maggio 2016 - 10:01)

    Da pizza napoletana a pizza e basta.Evoluzione e involuzione ,il segno dei tempi.

  • paula polastri

    (2 settembre 2016 - 13:14)

    buona la pizza!pizza vera napolitana al nord!!!mozzerella buonissima..anche gli antipasti.un piacere…finalmente!!

I commenti sono chiusi.